venerdì, Giugno 14, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Camorra: latitante stanato a Saviano durante incontro con moglie e figlio appena nato

SAVIANO- I carabinieri hanno catturato il latitante Nicola De Marino, nipote di uno dei capi dello storico clan Giuliano. L’uomo è stato tradito da un incontro di famiglia. I carabinieri hanno stanato e arrestato il 23enne, napoletano, nipote di Guglielmo Giuliano, uno dei capi storici dell’omonimo clan attivo nel centro di Napoli. Latitante dal maggio del 2014, sul suo capo pendeva un ordine di esecuzione di pena residua di due anni di reclusione per gravi reati commessi da minorenne, nonche’ un mandato di cattura internazionale per associazione per delinquere di tipo mafioso, traffico internazionale di stupefacenti, porto e detenzione illegale di armi da fuoco e lesioni. Nicola De Martino, probabilmente sostenuto dal legame familiare al potente storico clan di Forcella, e’ attualmente ritenuto elemento di primo piano dei gruppi camorristici di giovanissimi che si contendono il controllo delle attivita’ criminali nel centro storico di Napoli. I ‘cacciatori’ della sezione catturandi dei carabinieri lo hanno stanato in un appartamento al 4° piano di un anonimo parco situato a Saviano dove il giovane ‘boss’ aveva voluto incontrare la moglie e il figlio neonato. All’arrivo dei carabinieri si e’ arreso senza opporre resistenza, verosimilmente anche per la presenza della giovane moglie e del figlioletto.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com