Saracinesche chiuse e scarsi affari, così fallisce il commercio a Nola

NOLA- Il commercio langue, soprattutto nel centro storico. Dopo le denunce di associazioni e commercianti nolani, inermi di fronte la desertificazione delle strade dello shopping- in primis corso Tommaso Vitale- arriva quella del Movimento cinque stelle di Nola. Troppe saracinesche abbassate, alcune delle quali fotografate dai pentastellati nei giorni scorsi, sono la spia di una crisi sempre più evidente per chi cerca di fare commercio e impresa in città e di resistere ai centri commerciali. “Ecco come si presentano Via Tommaso Vitale,Via San Massimo,Via San Felice e così tante altre storiche strade di Nola- scrivono gli attivisti che invocano l’intervento dell’amministrazione- Forse non si vuole la rinascita della città? Gli Attivisti del M5S di Nola sono pronti ad aggiungere anche quest’altra denuncia alle tante che stanno portando avanti sul territorio nolano. Apriremo dei “Tavoli tecnici” con tutti gli operatori del settore, oltre che con gli amministratori della città”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com