Nola senza donna in giunta, scatta il bando del difensore civico

NOLA- “A.a.a. assessora cercasi”. Potrebbe finire così a Nola la lunga querelle sulle quote rosa. L’esecutivo Biancardi, nonostante la diffida del difensore civico regionale, non ha scelto entro i sessanta giorni utili la componente femminile, così come prevede la legge. Nessuno pare voglia fare un passo indietro nella squadra del sindaco tra gli uomini con delega. Biancardi ha le mani legate, dunque non resta altra soluzione, al difensore civico, che emanare bando pubblico per selezionare tra le residenti a Nola quelle disponibili a diventare assessore- Una situazione paradossale, figlia della necessità di preservare equilibri politici nella maggioranza. Una necessità che allo stato ha reso una missione impossibile trovare una terza donna (accanto a Cinzia Trinchese e Carmela De Stefano) per la Giunta.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online