cicciano

Cicciano, Italo riabbraccia mamma Ilaria: lieto fine dopo giorni di angoscia

cicciano

Cicciano, il negozio dello zio di Italo “chiuso per felicità”

CICCIANO (Nello Lauro- Il Mattino)-  Un lungo e commosso abbraccio. Così mamma Ilaria e Italo Romano hanno messo fine a giorni di angoscia e paura. Il 16enne studente del Liceo Medi, scomparso da Cicciano domenica scorsa, era nella Feltrinelli della stazione di Santa Maria Novella, a Firenze, dove è stato visto e fermato da una insegnante che ha prontamente chiamato i carabinieri. Mercoledì sera era andato in onda il toccante e disperato appello della mamma Ilaria alla popolare trasmissione Chi l’ha Visto di Rai Tre dedicata agli scomparsi, dopo i tanti messaggi e le condivisioni di famiglia e amici sui social network e sui siti di informazione locali. Tante erano state anche le segnalazioni in questi giorni alle forze dell’ordine e ai parenti che collocavano il ragazzo nell’area nolana. Invece il sedicenne era nel capoluogo toscano, come aveva confidato ad un’amica pochi giorni prima di sparire nel nulla. Una scomparsa che aveva mobilitato non solo tutta la comunità ciccianese ma anche molte persone del Nolano che si sono preoccupate per Italo, che aveva lasciato volutamente a casa il telefono cellulare. Il felice epilogo di questa vicenda amara c’è stato nella mattinata di ieri, dopo quattro lunghissimi giorni di preoccupazioni e ansie. Una insegnante del capoluogo toscano lo ha notato e riconosciuto nella stazione ferroviaria ed ha chiamato i carabinieri della compagnia di Firenze che hanno comunicato il ritrovamento ai colleghi di Nola che da giorni indagavano, senza sosta, sulla misteriosa sparizione. Italo è in ottime condizioni di salute e ha mangiato in caserma con i militari in attesa del’arrivo dei parenti da Cicciano: in tarda serata l’abbraccio liberatorio con mamma Ilaria, zia Elisabetta e lo zio Stefano che ha chiuso il suo negozio con la scritta: “Chiuso per felicità”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online