martedì, Giugno 25, 2024
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Rapine, auto incendiate e armi: presa la banda che terrorizzava il Baianese

AVELLA- Sei misure cautelari nei confronti degli autori di sei malviebti responsabili di alcuni episodi delittuosi avvenuti nel Baianese nel 2012. I carabinieri di Baiano hanno notificato l’ordinanza ad Avella, Sant’Antimo, Bibione: una in carcere, due agli arresti domiciliari
e tre sottoposti all’ obbligo di presentazione. Le accuse sono di rapina in concorso, detenzione e porto di armi comuni da sparo, ricettazione,
favoreggiamento personale, danneggiamento seguito d’ incendio, lesioni personali. Le indagini sono iniziate nel maggio del 2012 quando vi fu una rapina in una gioielleria di Sperone perpretata da tre banditi uno dei quali sparò ad un passante ferendolo ad una spalla. La stessa banda avrebbe posto in essere altre rapine nel 2011 ai danni delle poste di Avella ed avrebbe bruciato l’auto di un amministratore in carica nel 2012  di un funzionario del comune di Avella non più in servizio.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com