Circumvesuviana, controllore chiede biglietto e rimedia una testata: ricoverato in ospedale

POMIGLIANO – Ennesima aggressione ad un lavoratore dell’Eav mentre era impegnato nel servizio di controlleria sulla fermata di Pratola Ponte della linea ferroviaria della Circumvesuviana, Napoli-Nola Baiano, nei pressi di Pomigliano d’Arco. L’aggressore è un ragazzo di 15 anni che lo ha colpito con una forte testata allo zigomo appena il controllore gli ha chiesto di esibire il biglietto, il ragazzo è stato prontamente bloccato dai colleghi presenti e consegnato ai carabinieri intervenuti che lo hanno denunciato. Il 60enne controllore è stato trasportato in ambulanza all’ospedale Maresca di Torre del Greco, al momento è stato sottoposto ad una serie di accertamenti per verificarne le condizioni, tra cui anche una Tac alla testa. “Questo è uno dei tanti, troppi, episodi che si verificano quotidianamente sulle linee ferroviarie e sui bus e, nonostante le assicurazioni e le rassicurazioni di azienda ed autorità, ci duole constatare che purtroppo i lavoratori ed i viaggiatori sono abbandonati a se’ stessi, senza nessuna protezione e tutela evidente, sia da parte dell’Eav che da parte di polizia e carabinieri “- si legge nel comunicato del sindacato Orsa. “Intervenire – continua la nota – dopo che certi episodi sono avvenuti ci pare una magra soddisfazione, soprattutto da parte di chi ha subito certe violenze mentre viaggiava e lavorava. Nulla vien fatto per prevenire queste aggressioni che, tra l’altro, si stanno moltiplicando e aggravando, speriamo che ci sia un cambio di registro da subito, prima che sia troppo tardi per impedire una tragedia, a quel punto le responsabilità saranno solo di chi non ha ascoltato o ha sottovalutato i tanti allarmi che lavoratori e sindacati hanno lanciato in questi ultimi anni” .Il sindacato Orsa stigmatizza “poi il comportamento dell’Eav che, pur sapendo bene a quali pericoli vanno incontro coloro che effettuano il servizio di controlleria, non provvede a farli scortare da guardie giurate ed ha invitato i lavoratori a non cominciare a verificare i biglietti senza la presenza di forze dell’ordine o di guardie giurate”.


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com