sabato, Giugno 22, 2024
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Bibite soporifere ai viaggiatori, sgominata banda dei treni

NAPOLI-Sgominata banda di furti sui treni:la loro specialità era far addormentare i passeggeri per rapinarli.  La Polfer ieri ha arrestato un tunisino di 32 anni che si aggirava con fare sospetto sui treni guardando con fin troppo interesse viaggiatori e bagagli. L’uomo si è poi seduto davanti ad un cittadino srilankese e gli ha offerto del tè, bevuto il quale il viaggiatore è sprofondato in un sonno profondissimo, utile al tunisino per derubarlo di denaro e cellulare oltre che del passaporto. Ma la sua azione è stata monitoarat per tutto il tempo dalla polizia ferroviaria, i cui agenti sono subito intervenuti arrestandolo per rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale e associato presso il  carcere di Santa Maria Capua Vetere.

 

Sempre nella serata di ieri personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio, di scorta a bordo di un regionale partito dalla stazione di Napoli Centrale in prima serata, notava salire a bordo del treno tre soggetti, uno dei quali si allontanava dal gruppo percorrendo il treno costantemente al telefono con un altro dei due rimasti a distanza. Dopo aver individuato la potenziale vittima, si sedeva di fronte e nel frattempo sopraggiungevano gli altri due che da uno zaino estraevano un pacchetto di patatine che offrivano alla ignara vittima; dopo alcuni secondi estraevano anche una bottiglia di succo di frutto che offrivano all’uomo. Lo stesso dopo alcuni minuti cadeva in un sonno profondo e d i tre iniziavano a rovistare nelle tasche del soggetto. Il personale operante, testimone di tutta la scena, interveniva bloccando, poco prima della stazione ferroviaria di Fondi, i tre soggetti. La vittima, non accortasi di nulla, ancora sotto l’effetto delle sostanze, veniva trasportata presso l’ospedale di Fondi. I giovani, identificati per tre cittadini egiziani 19, 26 e 36 anni, venivano dichiarati in stato di arresto per tentata rapina pluriaggravata e lesioni personali aggravate ed associati presso il  carcere di Latina.

 

Sono in corso ulteriori indagini finalizzate all’identificazione di altre persone eventualmente coinvolte nella consumazione della attività delittuose.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com