lunedì, Maggio 27, 2024
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Morte in pineta: sindaco di Avella e tecnico comunale a processo

AVELLA- Sindaco e tecnico comunale a processo per la morte di Sonia Cuomo. Domenico Biancardi, primo cittadino di Avella, e Pasquale Maiella, dipendente del comune, sono stati rinviati a giudizio dal giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Avellino per omicidio colposo. Sonia Cuomo era la studentessa napoletana che morì il primo maggio del 2015 mentre si trovava nella pineta comunale del Fusaro. Il processo avrà inizio il 10 gennaio davanti al giudice monocratico del tribunale di Avellino, Gennaro Lezzi. Il primo maggio di tre anni fa Sonia Cuomo, 18 anni, era andata in pineta ad Avella per trascorrere una giornata spensierata con gli amici di Ponticelli. Appartatasi per un bisogno fisiologico, perse l’equilibrio mentre si trovava su un lembo di terreno che sovrasta un torrente a dieci metri di altezza e morì sul colpo a causa della caduta. Inizialmente nel registro degli indagati, accusato dell’omicidio colposo della giovane, finì il capo dell’ufficio tecnico del comune di Avella, deceduto successivamente a distanza di qualche mese dalla tragedia.  Il pubblico ministero Adriano Del Bene, pertanto, chiese l’archiviazione del procedimento. Archiviazione alla quale la famiglia della ragazza, originaria del napoletano, si è opposta chiedendo lo svolgimento di ulteriori indagini che portassero ad individuare altri presunti responsabili dell’accaduto. E proprio a seguito dell’ulteriore attività investigativa, coordinata dal pubblico ministero della procura di Avellino, Roberto Patscot, finirono nel registro degli indagati il sindaco e il responsabile pro tempore dell’ufficio tecnico del comune di Avella.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com