A Cicciano Consiglio rovente, De Riggi attacca Coppola: distorce realtà

CICCIANO- Non si placano le polemiche dopo l’ultimo consiglio comunale del 2018. Il duro scontro tra alcuni componenti della maggioranza e il consigliere pentastellato Nunzia Coppola ha lasciato strascichi. In particolare quello con l’assessore Maria De Riggi. “Nunzia Coppola dà la sua versione dei fatti, ma le cose sono andate diversamente” afferma De Riggi riferendosi alle due polemiche sulla delocalizzazione del mercato e sui concorsi.

“In merito al mercato- dichiara- ha riportato voci di popolo sull’esistenza di un terreno del Comune a Camposano in cui “per certo verrà delocalizzato”, affermando che era scritto nella nostra delibera. E’ falso, tant’è che l’assessore Annalisa Casoria insieme al sindaco le hanno chiesto di leggerci il passaggio del deliberato in cui sarebbe scritto ma a quel punto non ha saputo più rispondere perché non c’è”. Duro confronto anche sui concorsi non banditi dall’ente e sulla scelta di un funzionario non del paese. Sul punto, Coppola ha accusato De Riggi di avere detto che “i giovani ciccianesi possono fare i concorsi anche fuori”. “Una versione falsata di quello che ho dichiarato- dice Maria De Riggi-. Durante il mio intervento ho spiegato puntualmente tutti i passaggi che hanno portato il Comune ad annullare i bandi concorsuali e poi ho aggiunto che se pure si fossero fatti non era scontato che a vincerli fossero ciccianesi. E non solo: se i giovani ciccianesi partecipano anche a procedure concorsuali in altri paesi hanno la possibilità di finire in una graduatoria da cui noi stessi possiamo attingere. Questo è quello che ho detto in Consiglio, ma come al solito Nunzia Coppola costruisce le cose a seconda dell’uso che ne vuole fare”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com