Salvini, tour anticamorra in Campania con tappa a Saviano per la mozzarella

Campania croce e delizia. In trasferta nella nostra regione per portare la presenza dello Stato nei luoghi sotto attacco della camorra, Afragola e la stessa Napoli, Salvini ha fatto però anche una tappa molto più leggera e gustosa a Saviano per acquistare mozzarella di bufala in un noto negozio della città del Carnevale. La visita istituzionale del Ministro dell’Interno e vicepremier era molto attesa e piuttosto seria. “Lo Stato c’è ed é più forte di qualche balordo” ha detto al termine dell’incontro tenuto ad Afragola dopo l’escalation criminale dei giorni scorsi (8 ordigni in poco tempo nei confronti di attività commerciali). “Se qualcuno ha pensato di fare qui la voce grossa ha sbagliato” ha aggiunto il ministro. All’uscita dal Comune è stato accolto da un lungo applauso di sostenitori della Lega ma anche da un piccolo gruppo di persone che lo ha contestato.     Successivamente il ministro si è recato nel Rione Salicelle dove ha visitato la sede delle forze dell’ordine. Poi ha incontrato il titolare di un bar tabacchi di Corso Meridionale che ha subito 12 rapine in tre anni. “Restituiremo la sicurezza alle tante persone perbene di questa città” ha detto Salvini. “Faremo in modo che nessuno sia lasciato solo”, ha proseguito il ministro, sottolineando che “in Campania c’è da fare ancora molto”; Salvini prima aveva incontrato Gino Sorbillo, l’imprenditore titolare della storica pizzeria ai Tribunali (con sedi anche a Milano e New York) il cui locale è stato danneggiato da una bomba fatta esplodere alcuni giorni fa. Salvini ha incontrato Sorbillo all’interno dell’aeroporto militare di Napoli. Proprio nel tragitto tra Capodichino ed Afragola insieme al suo staff ed alla scorta ha inserito  la deviazione a Saviano per fare il pieno di mozzarella.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com