Coronavirus, i sindaci del Nolano: obbligo di fornire all'Asl transiti e soste nei comuni contagiati

Coronavirus, i sindaci del Nolano: obbligo di fornire all’Asl transiti e soste nei comuni contagiati

Nuovo comunicazione congiunta dei 18 sindaci dell’area nolana. I primi cittadini di Camposano, Carbonara di Nola, Casamarciano, Cicciano, Cimitile, Comiziano, Liveri, Mariglianella, Marigliano, Nola, Palma Campania, Roccarainola, San Paolo Bel Sito, San Vitaliano, Saviano, Scisciano, Tufino e Visciano hanno sottoscritto un altro documento per cercare di fronteggiare l’emergenza coronavirus nella zona. Considerato quanto previsto dall’articolo 2 “Misure urgenti di contenimento sul territorio nazionale” del decreto del presidente del Consiglio dei ministri 23 febbraio 2020 – Disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19  i sindaci comunicano che in attuazione dell’art. 3, comma 1, del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, e per le finalità di cui al medesimo articolo, gli individui che dal 1 febbraio 2020 sono transitati ed hanno sostato nei comuni di cui all’allegato 1 al decreto sono obbligati a comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio, ai fini dell’adozione, da parte dell’autorità sanitaria competente, di ogni misura necessaria, ivi compresa la permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

I Comuni interessati dalle misure urgenti di contenimento del contagio sono:

Nella Regione Lombardia:

  1. a) Bertonico;
  2. b) Casalpusterlengo;
  3. c) Castelgerundo;
  4. d) Castiglione D’Adda;
  5. e) Codogno;
  6. f) Fombio;
  7. g) Maleo;
  8. h) San Fiorano;
  9. i) Somaglia;
  10. j) Terranova dei Passerini.

Nella Regione Veneto:

  1. a) Vò.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online