Tufino, i genitori dei bambini della scuola primaria: “Edificio insicuro”

TUFINO – Scuola chiusa, sicurezza compromessa. E’ in sintesi il pensiero dei genitori dei bambini della scuola primaria di Tufino. In un documento scrivono: “In seguito all’ennesima chiusura per criticità strutturali della scuola primaria di Tufino, riteniamo seriamente compromessa la sicurezza dei nostri figli durante la permanenza nel plesso. Un plesso che negli ultimi tre anni ha mostrato serie carenze strutturali: dal crollo di calcinacci nei locali della palestra adiacente allo stesso e dichiarata inagibile ancora tutt’ora, al distacco di intonaco e crolli di calcinacci nelle aule, nei corridoi e nei bagni della scuola, fino alla forte vibrazione dei finestroni nelle aule e nei corridoi a causa del vento accompagnata sempre dal distacco di intonaco, oltre a distacchi e caduta di pezzi di guaina, infiltrazioni e continui guasti ai servizi igienici”. “I genitori si sentono presi in giro dall’amministrazione da diversi anni – si legge ancora – durante i quali è stata sempre forte la pressione nel chiedere non solo interventi straordinari di urgenza, ma lavori mirati a garantire e potenziare la sicurezza dello stabile che puntualmente, alle prime raffiche di vento (come se non si sapesse che nel nostro paese il vento è sempre stato forte), palesa le crepe con conseguente chiusura del plesso per criticità strutturali”. “Le continue pressioni dei genitori al comune hanno portato solo discussioni e polemiche inutili. L’ amministrazione impegnata nella realizzazione di un nuovo edificio destinato alle scuole del paese, ogni volta ha aggirato le lamentele con la promessa verbale di consegnare la nuova scuola ogni volta in una nuova data. I genitori sono indignati e stanchi di essere presi in giro, e ritengono che il comune abbia trascurato e messo in secondo piano la sicurezza dei bambini evitando di investire come si deve nell’attuale plesso” conclude il documento.

Print Friendly, PDF & Email



This site is protected by wp-copyrightpro.com