Cimitile, Edil San Felice assicura 140 dipendenti contro il coronavirus

CIMITILE (Nello Lauro) – Un’armatura per i propri lavoratori. Un’altra tutela per combattere il nemico silenzioso e letale del coronoavirus. Un momento delicato e un futuro ancora tutto da scrivere per tanti dipendenti italiani. E’ per questo motivo la  Edil San Felice Spa, azienda di Cimitile che si occupa di costruzione e manutenzione di strade, autostrade, ponti, viadotti e aeroporti, bonifiche ambientali, ha sottoscritto una polizza con una nota agenzia assicurativa italiana per 140 dipendenti del gruppo in caso di ricovero per il virus Covid-19. Una decisione annunciata dall’amministratore unico del gruppo Lorenzo Di Palma (nella foto grande): “Mosso dallo spirito di tutelare la salute e fornire assistenza a tutti i dipendenti che operano in tutta Italia”. La polizza è dedicata ai lavoratori che tutti i giorni sono impegnati sulle strade, autostrade e negli aeroporti. La società di Cimitile ha inserito nella copertura rimborso spese sanitarie le garanzie finalizzate a fornire una serie di misure di assistenza sanitaria e sociale che accompagnano e assistono il dipendente nell’iter lungo il percorso di recupero del pieno stato di salute in caso di contagio. Tra le principali misure è prevista un’indennità economica per ogni giorno di ricovero, oltre che il rimborso delle spese sostenute prima e dopo la degenza, includendo il trasporto dell’ammalato e di un suo accompagnatore (ambulanza, mezzo pubblico, taxi), comprese le spese di natura alberghiera. La polizza riconosce anche una diaria giornaliera per la quarantena domiciliare a seguito di positività al tampone da covid-19. Tutti i dipendenti avranno un servizio dedicato di teleconsulto con i medici disponibili tutti i giorni e per l’intera giornata alle chiamate di assistenza. Una solida armatura contro il nuovo nemico dei nostri giorni.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online