Camposano, Rescigno chiama carabinieri: “Comune sciolto, sindaco attaccato alla poltrona”

“Ho richiesto l’intervento dei carabinieri per ripristinare il rispetto delle leggi nel comune di Camposano: rispetto che in queste ore viene calpestato dall’ex sindaco Francesco Barbato incollato dalla poltrona. Nonostante la Prefettura di Napoli abbia predisposto gli atti, con tanto di documenti inviati agli uffici comunali, per procedere alla sospensione del Consiglio comunale e alla nomina di un commissario, dopo le dimissioni contestuali di 6 consiglieri comunali, in questo momento l’ormai ex sindaco va in Consiglio per procedere alla surroga dei dimissionari. Ci troviamo di fronte a una palese forzatura delle procedure. Solo l’intervento dei carabinieri credo possa riportare l’ente in una cornice di legalità”. E’ quanto denuncia in una nota Carmela Rescigno, consigliere comunale di Fratelli d’Italia di Camposano. Intanto la seduta del consiglio comunale è andata deserta: erano presenti solo il presidente del consiglio Petillo e il sindaco Francesco Barbato.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online