Viola divieto avvicinamento e sfascia porta casa della moglie: preso

Dovrà rispondere di violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa nonchè di violazione di domicilio, danneggiamento e minacce.

E’ quanto notificato dai carabinieri della locale compagnia a carico di un 53enne di Marcianise.  L’uomo, nonostante sottoposto dal gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere alla misura cautelare del divieto di avvicinamento e dell’obbligo di mantenere una distanza minima di 200 metri dalla 47enne moglie, non convivente, nella mattinata odierna, si è recato presso l’abitazione della donna e, dopo aver abbattuto la porta d’ingresso e messo a soqquadro la casa l’ha minacciata di morte. Nella circostanza la donna, con i due figli, è riuscita a rinchiudersi in cucina, allertando il 112.

Quando sono giunti sul posto i militari dell’Arma hanno trovato l’uomo in evidente stato di agitazione che ancora inveiva all’indirizzo della donna.  L’uomo è stato arrestato e attende la celebrazione del rito direttissimo.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online