Contrabbando sigarette, Gdf Nola sequestra tre tonnellate di “bionde”

Il comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato oltre tre tonnellate di sigarette di contrabbando a Napoli, in zona Fuorigrotta, e a Quarto, per un valore complessivo stimato di circa 700 mila euro. Due gli arrestati, cittadini italiani, colti in flagranza di reato.

L’operazione è stata condotta dai finanzieri del gruppo di Nola che, durante le costanti attività di controllo economico del territorio, hanno individuato un furgone sospetto, condotto da un uomo già “conosciuto” dalle stesse Fiamme Gialle.

Dopo un pedinamento nel quartiere Fuorigrotta, i finanzieri sono riusciti a monitorare il veicolo fino all’ingresso in un garage che era stato adibito, almeno in apparenza, a magazzino per abiti: è in questo momento che i militari sono intervenuti, cogliendo in flagranza di reato due soggetti, un incensurato e un contrabbandiere gravato da diversi precedenti penali anche specifici, intenti a scaricare 50 casse di sigarette dal furgone. Un carico di 500 chilogrammi di “bionde” che si andava ad aggiungere ad oltre 700 chilogrammi di Tle di contrabbando già stoccati.

L’attività degli investigatori è immediatamente proseguita concentrando l’attenzione su un garage, situato a Quarto risultato nella disponibilità di uno dei fermati. I militari sono, così, acceduti in un ulteriore deposito di Tle di contrabbando, rinvenendo 1.850 chilogrammi di sigarette di varie marche, pronte per essere immesse clandestinamente in vendita. L’operazione si è, così, conclusa con il sequestro di oltre tre tonnellate di sigarette di contrabbando e l’arresto dei due responsabili.

Solo ultimo trimestre 2022 i reparti del comando provinciale hanno sequestrato circa 7 tonnellate di Tle, arrestato 15 persone e denunciate 98 a piede libero.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online