venerdì, Febbraio 23, 2024
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Serie D, Nola sprecone: il Cos resiste e strappa un punto nel finale

Il Nola non riesce a fare due su due e nel secondo incontro casalingo consecutivo non va oltre l’1-1 con il Cos Sarrabus Ogliastra. Orfano di Russo per problemi di salute all’ultimo minuto, mister Ferazzoli sceglie Cassandro in difesa e conferma la squadra che ha battuto l’Ilva Maddalena.

PARTITA – La gara nella prima frazione si mostra bloccata ma è il Nola a spingere sull’acceleratore. Il forcing si concretizza al 20′: Staiano si insinua in area e viene atterrato, per il direttore di gara è rigore ma bomber Sparacello tira alto dal dischetto e spreca l’occasione del vantaggio. Il Nola, tuttavia, non si abbatte e la sblocca nell’ultimo minuto del primo tempo: batti e ribatti in area sugli sviluppi di un corner, dalla mischia sbuca Sepe che con un facile tap-in batte Floris. E’ l’ultima emozione del primo tempo. Nel secondo tempo la gara è spezzettata e il Nola sbaglia troppi appoggi mancando spesso l’ultimo passaggio. All’83’ i bianconeri vengono puniti: corner dalla destra, Zizzania si supera e caccia fuori dalla porta un colpo di testa vincente ma non può nulla sul tap-in vincente di Balbo. E’ l’azione che indirizza la gara. Di lì in avanti non ci sono occasioni degne di nota e le due squadre chiudono la contesa con un pari che lascia entrambe momentaneamente fuori dai playout.

DICHIARAZIONI – “Non mi è piaciuto il secondo tempo – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – Abbiamo peccato di presunzione e non possiamo permettercelo. In ogni caso non dobbiamo drammatizzare assolutamente. Stiamo facendo bene da tempo e il nostro obiettivo era arrivare a lottare assieme agli altri. Ad oggi saremmo salvi senza neanche giocare i playout, fino a poco fa nessuno ci avrebbe sperato. Ora però sotto col lavoro, non abbiamo ancora concluso nulla”.

“Felice per il gol, meno per il risultato – ha dichiarato Mauro Sepe – Ora dobbiamo arrabbiarci di più e riprendere a lavorare in vista della Paganese. E’ stato il mio primo gol in Serie D, lo dedico alla mia famiglia e alla mia ragazza che erano allo stadio”.

TABELLINO: Nola – Cos Sarrabus Ogliastra 1-1

Nola 1925: Zizzania, Sepe, Valerio, Cassandro, Piacente, Gonzalez (64′ De Martino), Staiano (78′ Adorni), Ruggiero (64′ Ndiaye) Castagna, Sparacello, Palmieri (85′ Kean). A disposizione: Landi, Lucarelli, Marzuillo, Carrotta, Franzese. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli.

Cos: Floris G., Balbo, Piredda, Cadau (64′ Floris M.), Demontis, Ladu, Mancosu (95′ Villa), De Mutiis (64′ Mascia poi sostituito al 67′ da Loi), Zanoni, Ganzerli, Laconi (81′ Zoppi). A disposizione: De Luca, Vesi, Piras, Cossu. Allenatore: Francesco Loi.

Arbitro: Mbei di Cuneo (assistenti Galasso di Torino e Savasta di Bra).

Reti: Sepe 45′ (N), Balbo 83′ (C).

Note: ammonito Cassandro per il Nola; ammoniti Balbo e Floris M. per il COS.

RISULTATI: Angri – Pomezia 1-1 Aprilia; Lupa Frascati 1-1; Atletico Uri – Arzachena 1-3; Casertana – Vis Artena 3-0; Ilvamaddalena – Cassino 1-0; Nola – Cos Sarrabus Ogliastra 1-1; Palmese – Monterotondo Sc. 2-2; Portici – Tivoli 1-2; Sorrento – Paganese 2-2.

CLASSIFICA: Paganese 54 punti; Sorrento 52; Casertana 49; Palmese 44; Cassino, Lupa Frascati 40; Arzachena 39; Monterotondo 36; Vis Artena 35; Sarrabus 33; Nola, Angri, Atletico Uri 30; Portici 29; IlvaMaddalena, Tivoli, Aprilia 29; Pomezia 26.

PROSSIMO TURNO: Arzachena-Casertana;  Cassino-Aprilia; Lupa Frascati-Palmese; Monterotondo Sc.-Portici; Paganese-Nola; Pomezia-Atletico Uri; Sarrabus Ogliastra-Ilvamaddalena; Tivoli -Angri; Vis Artena-Sorrento.

 

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com