giovedì, Febbraio 22, 2024
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Lavori con Superbonus mai eseguiti, Finanza sequestra 800mila euro

La Guardia di Finanza di Caserta ha sequestrato su ordine del gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere una somma di 800mila euro, ritenuta il profitto illecito derivante dalla compensazione di crediti maturati per effetto di interventi antisismici mai eseguiti; crediti accumulati sfruttando le agevolazioni fiscali previste dalla normativa del cosiddetto “Superbonus” per la demolizione e successive ricostruzione e ristrutturazione immobiliare. L’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere – Procuratore Pierpaolo Bruni e sezione reati economici – e realizzata dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Caserta, che hanno incrociato una serie di dati consultando in modo determinante la piattaforma Prisma (Portale Riscossione Monitoraggi e Applicazioni), ha permesso di scoprire un giro di crediti di imposta, cui partecipavano imprenditori edili, tecnici e professionisti, maturati grazie a lavori edilizi mai eseguiti, in particolare relativi ad un intervento mai effettuato di abbattimento e ricostruzione di un immobile su un’area risultata sottoposta a sequestro. È emersa la cessione di parte dei crediti da una coop ad una società, riconducibili sempre agli indagati, che poi li avrebbe monetizzati compensandoli con debiti fiscali. Altra parte dei crediti è stata invece ceduta a dei soggetti che a loro volta li hanno usati come moneta fiscale. L’inchiesta aveva già portato al sequestro nell’ottobre 2023 di circa 12,3 milioni di euro, pari ai crediti non ancora monetizzati e presenti nei cassetti fiscali degli indagati. I finanzieri hanno continuato ad indagare scoprendo altri partecipanti alla truffa e altre crediti fittizi per quasi 800mila euro.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com