sabato, Giugno 15, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Svuotano società e frodano fisco e creditori: 2 arresti in settore supermercati

Due imprenditori ai domiciliari e altre quattro raggiunti dalla misura cautelare dell’obbligo di dimora, oltre al sequestro di 120mila euro e di due supermercati. E’ il bilancio dell’indagine della Procura di Napoli Nord e della Guardia di Finanza di Caserta (Gruppo di Aversa) su un sistema di frodi fiscali e riciclaggio messo in piedi da imprenditori operanti nel Casertano nel settore della distribuzione alimentare; nei loro confronti si procede anche per bancarotta fraudolenta distruttiva. I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Napoli Nord su richiesta della Procura. La frode fiscale accertata è pari a 337mila euro. L’indagine è partita dal fallimento di una società proprietaria di due supermercati. I finanzieri hanno scoperto che gli amministratori avevano svuotato l’azienda di tutti gli asset senza pagare alcuna obbligazione fiscale e con il fine di sottrarli all’esecuzione dei creditori, reimmettendo poi beni e soldi in altre tre società risultate semplici cloni di quella fallita; c’era dunque piena continuità tra le varie compagini societarie. Il passivo verso i credito è risultato di 654mila euro. Alla fine sono state sequestrate due società-clone – cui è stata contestata la responsabilità amministrativa come conseguenza del delitto di auto-riciclaggio commesso dai vertici – con due supermercati, la cui attività però non è stata fermata e proseguirà con un amministratore nominato dal gip.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com