sabato, Giugno 15, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Rifiuti pericolosi, Forestali sequestrano officina e denunciano titolare

I militari del nucleo carabinieri forestali di Roccarainola, nell’ambito della campagna volta alla tutela del bacino idrografico del fiume Sarno ed al contestuale contrasto degli smaltimenti illeciti provenienti da attività artigiane, hanno effettuato un controllo presso un’autofficina in località Flocco del comune di Poggiomarino. Durante l’ispezione, i militari hanno riscontrato che su un’area esterna di circa 100 metri quadrati, di pertinenza dell’autofficina, erano distribuiti materiali di varie tipologie, tra cui parti meccaniche di autoveicoli (sportelli, parti di motori, plastiche, oli esausti, ammortizzatori e pneumatici fuori uso). Secondo il Codice dell’Ambiente, questi materiali sono considerati e classificabili come rifiuti pericolosi e non pericolosi. Tali rifiuti erano stati stoccati a terra senza rispettare il principio di precauzione per la tutela dell’ambiente. Inoltre, all’interno della stessa officina, i carabinieri hanno appurato che vi era un locale adibito alla verniciatura delle automobili, sprovvisto delle autorizzazioni necessarie per le emissioni in atmosfera. Il controllo eseguito dai carabinieri si è concluso con il sequestro dell’intera area in cui erano stati stoccati i rifiuti, oltre alla denuncia in stato di libertà del titolare dell’autofficina: un uomo di 60 anni di Boscoreale. I reati ipotizzati sono stati la gestione illecita di rifiuti e le emissioni in atmosfera senza autorizzazione. I controlli nell’ambito della tutela ambientale, rientrano nella programmazione del gruppo carabinieri forestali di Napoli con il coordinamento della Procura della Repubblica presso il tribunale di Torre Annunziata.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com