mercoledì, Giugno 19, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Comunali 2024 a Roccarainola, Russo “sfida” il quorum: “Aspettiamo la proclamazione”

ROCCARAINOLA (Nello Lauro) – Peppe Russo “contro” il quorum per ottenere il bis come sindaco. Il primo cittadino uscente guida ancora una volta la civica “Il Quadrifoglio”, unica lista presente nella competizione elettorale dei prossimi 8 e 9 giugno a Roccarainola. Un “unicum” per l’ex paese dei ristoranti che nel 1988 annoverava nell’agone politico ben 7 liste con 140 candidati: ora appena 12. Una situazione anomala che ha cambiato anche profondamente le abitudini della campagna elettorale in questo 2024: 5 anni fa uno scontro totale tra tre liste che portò al voto 4998 elettori con una percentuale complessiva dell’80% oggi, di fatto, un “tour” in tutti i quartieri di Roccarainola per presentare i candidati con 4 novità rispetto alla passata amministrazione: Stefania Ferrara, Giada Lettieri, Felice Maietta e Katia Mungiello. Unico “ostacolo” per la riconferma da primo cittadino di Russo e per l’elezione del blocco unico di maggioranza in Consiglio è la legge: per rendere valida l’elezione c’è una novità introdotta quest’anno nel testo unico per gli enti locali. “Nei Comuni sino a 15.000 abitanti, dove sia stata ammessa e votata una sola lista, sono eletti tutti i candidati compresi nella lista e il candidato a sindaco collegato, purché essa abbia riportato un numero di voti validi non inferiore al 50 per cento dei votanti e il numero dei votanti non sia stato inferiore al 40 per cento degli elettori iscritti nelle liste elettorali del Comune. Qualora non siano raggiunte tali percentuali, l’elezione è nulla e per la determinazione del numero degli elettori iscritti nelle liste elettorali del Comune, non si tiene conto degli elettori iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (Aire) che non esercitano il diritto di voto”. In termini pratici: gli aventi diritto a Roccarainola per questa tornata sono 6095: per essere valida la votazione deve votare il 40% ovvero 2438 elettori, di questi 2438 il 50% (ovvero 1219) debbono esprimere preferenza per la lista “Quadrifoglio”.

La scelta della squadra…

“A seguito dell’esperienza maturata nei cinque anni da sindaco ho strutturato la squadra con candidati che ritengo possono dare un contributo fattivo alla realizzazione del programma elettorale fatto sul solco tracciato dalle linee politiche che hanno portato alla nascita del Quadrifoglio”.

Qualcuno dei suoi ex consiglieri ha scritto dei manifesti d’addio con polemica: cosa ne pensa?

“Non sono abituato a fare polemiche né replicare a chi è stato nella mia squadra per cinque anni che ringrazio e le auguro per il futuro il meglio sia in campo politico, qualora decidessero di candidarsi, e sia nell’ambito professionale”.

E’ difficile fare la campagna elettorale senza rivali?

“Penso che non sia difficile fare la campagna elettorale senza rivali perché ai fini del programma da proporre agli elettori non cambia nulla, cambia forse lo scenario futuro perché è un consiglio comunale senza l’opposizione non è un bene per la crescita del nostro paese, ma io farò il possibile nelle decisioni più delicate a coinvolgere i cittadini con consultazioni pubbliche”.

Un messaggio a chi non si è candidato…

“Non è semplice mandare i messaggi a chi non si è candidato in quanto bisognerebbe conoscere prima le motivazioni di tale scelta ma chi è appassionato della politica troverà le mie porte sempre spalancate per un confronto per il benessere della nostra amata Roccarainola”.

Come pensa di convincere di elettori che sono stanchi della politica?

“Gli elettori sono stanchi della politica a livello nazionale perché le varie promesse fatte dai politici di turno e di qualsiasi schieramento non sono mai state rispettate, ma a livello comunale io non mi sento un politico ma uno del popolo. Lo slogan “Peppe c’è”racchiude il mio pensiero, quello di essere sempre a disposizione del cittadino per qualsiasi problematica come penso di aver dimostrato in questi cinque anni. Ritengo che gli elettori locali non sono stanchi della politica e nonostante sia presente solo la mia compagine raggiungeremo una grande percentuale di votanti”.

Il progetto più bello di questi 5 anni…

“Quello che dobbiamo realizzare”.

Il progetto che non è riuscito a realizzare in questi 5 anni…

“Il parco pubblico che però abbiamo appaltato. Purtroppo i due anni di covid hanno rallentato un po’ tutto e tutti. Se vogliamo dirla tutta sono tre anni di amministrazione e non 5…”

La prima cosa che farà in caso di elezione…

“Continuare a lavorare con entusiasmo amore e passione per rendere Roccarainola il fiore all’occhiello dell’agro nolano e da stimolo per le altre amministrazioni”.

Come si gestiscono 12 consiglieri di maggioranza?

“La gestione di 12 consiglieri comunali di maggioranza penso che sarà agevole anche se è una situazione che mai nessun mio predecessore si sia trovato perché gli ho visti tutti molto vogliosi e con idee innovative che potranno apportare solo benefici e per far sì che Roccarainola possa diventare il punto di riferimento dell’intera Campania”.

Ha già una idea della prima giunta?

“Sì, è tutto chiaro dobbiamo aspettare solo la proclamazione”.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com