Cade da una scala, operaio in gravi condizioni ricoverato a Nola

ambulanzadi Giovanni Sperandeo

DOMICELLA- Grave incidente sul lavoro. A rimanere ferito è stato un operaio di trentatré anni di Carbonara di Nola, dipendente di una ditta metalmeccanica di Domicella, ricoverato d’urgenza all’ospedale di Nola in prognosi riservata. Il lavoratore, con diverse ferite al corpo e un’emorragia cerebrale, non rischia la vita. Sull’incidente, avvenuto per una caduta da una scala nell’azienda, sono in corso indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Baiano. I militari, al comando del capitano Raffaele Iacuzio, stanno vagliando la documentazione sull’infortunistica della ditta e la posizione lavorativa dell’operaio ferito. L’incidente sul lavoro ripropone l’attenzione sulle misure di sicurezza per gli operai, in alcune circostanze disattese dalle ditte, e sulla regolarità delle assunzioni. Non è il caso del lavoratore di Domicella ma in passato diversi controlli ad opere delle forze dell’ordine insieme all’ispettorato del lavoro hanno portato alla luce situazioni al limite. Proprio lo scorso anno, nel vallo di Lauro, fu individuato un cantiere edile in cui non c’erano operai contrattualizzati. Mentre proprio la scorsa settimana, a Moschiano, è rimasto vittima di un altro incidente sul lavoro un imbianchino: il giovane è caduto da una impalcatura posta all’esterno di un edificio. L’operaio, rimasto ferito gravemente alla spalla, nella quale si conficcò un grosso ferro da lavoro, è stato ricoverato d’urgenza prima all’ospedale di Nola e poi al Cardarelli di Napoli, dove le sue condizioni sono migliorate. Situazioni di irregolarità che hanno fatto anche protestare i sindacati di categoria irpini, i quali hanno chiesto delle iniziative istituzionali per migliorare le condizioni di lavoro, ben consci della crisi economica che colpisce le aziende, pronte a tagliare poi in alcuni settori come quello della sicurezza. A Domicella, dove secondo i primi controlli dei carabinieri, la posizione del lavoratore era regolarizzata e funzionavano le misure di sicurezza, l’incidente è avvenuto a metà della scorsa giornata. L’operaio, un trentatreenne residente in un comune che confina con Domicella, con mansioni di specialista nella lavorazione del ferro, era salito su una scala per una questione lavorativa quando ha peso l’equilibrio ed è caduto. A terra l’operaio ha battuto la testa ed è stato subito soccorsi dai colleghi di lavoro. Il servizio di pronto intervento lo ha subito trasportato all’ospedale più vicino, quello di Nola. È stato ricoverato in prognosi riservata dopo che i medici gli hanno riscontrato una grave emorragia cerebrale, diverse contusioni all’addome e fratture. In un primo momento, viste le gravi ferite riportare dal trentatreenne si è pensato al peggio ma i medici del nosocomio nolano sono riusciti a stabilizzare le sue condizioni. Non è quindi a rischio vita. Nel frattempo sono state avviate indagini da parte dei carabinieri. Ad operare, i militari della stazione di Marzano di Nola con la collaborazione dei colleghi della compagnia di Baiano e del personale specializzato dell’Asl. Al vaglio da parte degli investigatori, la dinamica dell’incidente. Quale sia la causa che ha fatto cadere l’operaio dalla scala e se le misure si sicurezza poste a tutela degli infortuni dei lavoratori fossero tutte funzionanti.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online