sabato, Giugno 22, 2024
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Gratta tre euro, ne vince 300mila: la dea bendata bussa a Lauro

 

Il gratta e vinci "Pazzi per lo shopping"
Il gratta e vinci “Pazzi per lo shopping”

di Giovanni Sperandeo 

LAURO- La fortuna bacia il vallo di Lauro dove, uno sconosciuto vincitore, con tre euro è riuscito a portarsi a casa ben trecentomila euro.
E così, tutto d’un tratto, grazie ad un “gratta e vinci” è diventato “milionario, come si diceva una volta. Oggi, con la moneta unica, non si dice più così ma il senso non cambia e i sorrisi sono sempre più splendenti, specialmente in periodo di crisi economica.
L’acquisto del biglietto vincente è avvenuto alla ricevitoria “Peluso” di Lauro, in via Nazionale, dove i titolari sono felici perché la Dea Bendata ha toccato uno dei clienti. Giocatore ancora non noto ma che ha fatto recapitare gli auguri ai proprietari con una lettera anonima.
Lui, il fortunato che passerà un ferragosto d’eccezione, ha fatto il “botto” con il nuovo tagliando denominato “Pazzi per lo shopping”, gratta e vinci lanciati sul mercato da pochi mesi.
La vincita massima non è da poco, 300.000 euro così divisi: 50mila subito, 2000 al mese per dieci anni, per un totale di 240mila e un regalo finale di 10 mila. Una bella cifra oltre ad una bella rendita decennale che è andata completamente al vincitore che ha acquistato il tagliando a Lauro, presso la ricevitoria “Peluso”. Per vincere l’intero montepremi bastava, si fa per dire, che tra i numeri fortunati uscisse due volte la parola “shopping”, termine al quale è intitolato il tagliando dei Monopoli.
E così è stato. L’ignaro giocatore ha grattato fino a consumarsi le dita e, quando ha notato le due scritte sinonimo di vincita milionaria, ha esultato. Almeno è questa la scena che ipotizziamo perché nessuno conosce l’identità dell’uomo o della donna, baciati dalla fortuna.
Gli stessi titolari della ricevitoria di Lauro, Teresa e il marito Carmine, i quali hanno anche in passato “distribuito” importanti vincite, non sanno di chi si tratti.
«Il tagliando è stato venduto domenica – spiega Teresa Peluso, la titolare – e lunedì abbiamo trovato in una busta sotto la serranda, la copia del biglietto vincente e i ringraziamenti. Non sappiamo proprio chi possa essere il vincitore ma siamo contenti».
L’identikit del vincitore? « Da noi, giocano quasi sempre le stesse persone, tutte del vallo di Lauro. Siamo compiaciuti che il premio sia potuto andare ad un cliente abituale, special modo in questo periodo di forte crisi economica dove un extra fa sempre bene. Non ho proprio idea di chi possa essere il fortunato, nel negozio entrano tantissime persone ogni giorno».
Hanno brindato nel loro piccolo, i titolari della ricevitoria, contenti di aver dato una mano alla fortuna.
E adesso è caccia al vincitore. Non per spillargli un prestito ma solamente un bicchiere di champagne. Il festeggiamento è d’uopo.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com