Terremoti all’alba, scossa avvertita anche in Irpinia. Paura in Sicilia e nelle Eolie

L'area della scossa in Irpinia

L’area della scossa in IrpiniaT

Questa mattina alle 5.55 è stata registrata una scossa di terremoto tra Irpinia e Basilicata; l’epicentro è localizzato a Vietri di Potenza, in provincia di Potenza a 10,6 km di profondità. La scossa è stata avvertita distintamente dagli abitanti della zona, ma non si registrano danni a cose e persone.

Terremoto di più grave intensità in Sicilia. Due scosse di terremoto di magnitudo 4.1 e 4.2 sono state infatti avvertite all’1.04 e all’1.06 sulla costa nord-orientale della Sicilia, in provincia di Messina. Nessun danno a persone o cose, ma tanta paura.  Le scosse sono state avvertite distintamente nelle isole Eolie, dove la gente si è riversata nelle strade. Moltissime le chiamate ai vigili del fuoco che sono dovuti intervenire soltanto a Sant’Agata di Militello, per aiutare una persona disabile a scendere al piano più basso della sua abitazione.

L’Istituto nazionale di Geofiscia e Vulcanologia (Ingv) ha precisato che le due scosse si sono verificate alla profondità di 10,4 chilometri. I comuni più vicini all’epicentro (entro i dieci chilometri) sono: Brolo, Ficarra, Gioiosa Marea, Librizzi, Montagnareale, Patti, Piraino, Raccuja, Sant’Angelo di Brolo e Sinagra.

Nelle ore successive nell’area si sono verificati numerosi altri eventi sismici: alle 5.30 ne erano stati registrati circa 80, tutti di bassa magnitudo, al massimo 2.6. Tra cui quello in Irpinia.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com