Cicciano, Di Meo e super Apicella stendono il Casagiove: biancorossi agli ottavi di Coppa Italia

di Saverio  Quatrano

Raffaele Apicella

Raffaele Apicella

CICCIANO Il Cicciano batte al Magnotti il Casagiove col punteggio di 3-1 e accede agli ottavi di finale di Coppa Italia, ribaltando la sconfitta per una rete a zero subita in terra casertana.  La partita nella prima mezz’ora vive una fase di stallo e l’episodio che cambia il match avviene sbloccata  al minuto 27 :  punizione di Marano e fallo all’interno dell’area di rigore su Apicella. L’arbitro non ha dubbi e assegna la massima punizione e  Carmine Di Meo, che con la sua solida lucidità realizza il vantaggio biancorosso.  Alla mezz’ora il Casagiove cerca di reagire con  Santonastaso V.  che serve Schiavone in piena area di rigore, ma Gaglione fa buona guardia e devia il pallone in angolo. Al 42’ il Cicciano raddoppia : Sgambati ruba palla a Schiavone  e all’interno dell’area di rigore fa partire un tiro che viene respinto da Di Bernardo ,l’azione sembra finita ma Apicella è al posto giusto al momento giusto e con la porta totalmente sguarnita realizza il due a zero per i biancorossi.  Tre minuti dopo il doppio vantaggio ciccianese,  arriva la doccia fredda per il Magnotti: Schiavone se ne va sulla fascia sinistra e mette al centro dell’area un pallone che Toscano   devo solo spedire in porta per il più facile dei gol. Nella ripresa il Cicciano si riversa in avanti per trovare il gol qualificazione e al dodicesimo Apicella ci prova con una sforbiciata che non trova la giusta fortuna. Al 24’ su azione da calcio d’angolo   Apicella stacca di testa sul primo palo, facendo svoltare la qualificazione agli ottavi di coppa Italia in direzione Cicciano. Gli ultimi quindici minuti si giocano in un campo ai limiti della praticabilità per il violento acquazzone abbattutosi sul Magnotti. A pochi minuti dalla fine del match Dell’Aquila fa tremare i supporter biancorossi con un tiro a giro dai 18 metri, che solo grazie ad una prodigiosa parata di Gaglione viene deviato in calcio d’angolo.  Il Cicciano gioca i tre minuti di recupero in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Tedesco , ma ormai i giochi sono fatti. Nell’ultimo dei tre minuti di recupero è il neo entrato D’Avanzo a sfiorare il gol , ma solo davanti a Di Bernardo il numero 18 biancorosso non trova lo specchio della porta. Il Cicciano dopo le due sconfitte in campionato risorge in Coppa Italia, anche se non c’ è tempo per godersi vittoria e qualificazione. Sabato al Magnotti ci sarà da affrontare la Virtus Scafatese capolista del girone.

Il tabellino

CICCIANO – CASAGIOVE 3-1 (ANDATA 0-1)

Cicciano : Gaglione 7,Visone 6, Biancardi 7, Marano 6 (1’st Tedesco 6),Squitieri 6.5, De Riggi 6.5, Barbati 6.5, Sgambati 7(85’ D’Avanzo s.v.), Apicella 8, Di Meo 6.5, Capuozzo 6.5 (75’ Salemme s.v.)A disp  De Riggi P,Ricciardi, Albertini, Gallo. All. Galluccio

Casagiove :  Di Bernardo 6. Bosi 6, Dell’Aquila 6.5,Schiavone 6, Santonastaso 6,Scalera 5.5, Motta 6(75’ Zimbardi sv.). Santonastaso V. 5.5, Toscano 7, Ventrone 6( 45’ Iannitti 6), Brutusia 6 A disp _Merola, Celestino, Zimbardi, Izzo, Gioia, Monaco  All. Casaccio

ArbItro : Arena di Torre del Greco  6

Reti: 27’ pt Di Meo  (Cicciano) su rigore, 42’ pt e 24’ st Apicella (Cicciano),  45’ pt Toscano (Casagiove)

Ammoniti : Biancardi ( C), Squitieri ( C) Di Meo ( C )

Espulso : Tedesco ( C)

Recupero : 1’ pt, 3’st

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online