Contrabbando sequestrati 17mila litri di gasolio a Nola: due arresti e una denuncia

NOLA –  Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito della costante attività di controllo economico del territorio finalizzata alla prevenzione e alla repressione degli illeciti economico-finanziari, hanno sequestrato, a Nola un’autocisterna ed il relativo carico, pari a 17 mila litri di gasolio per autotrazione, per il reato di contrabbando di prodotti petroliferi . L’automezzo è stato sottoposto a un controllo su strada, all’esito del quale i militari operanti hanno accertato come lo stesso trasportasse gasolio per autotrazione scortato da documentazione di accompagnamento del tutto falsa. Il documento amministrativo non consentiva di risalire né al destinatario del carico di gasolio né di rilevarne l’effettiva provenienza.L’ipotesi sulla quale stanno attualmente lavorando gli investigatori è che il carico fosse in realtà destinato al mercato estero o al rifornimento di navi da trasporto e che fosse stato introdotto in contrabbando nel territorio nazionale.A bordo dell’autoarticolato vi erano due italiani, residenti in provincia di Napoli (rispettivamente nei Comuni di Brusciano e Marigliano), di cui uno è risultato avere precedenti specifici in materia di contrabbando di prodotti petroliferi soggetti ad accisa. Gli stessi sono stati tratti in arresto in flagranza di reato e associati presso la Casa Circondariale di Napoli/Poggioreale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente. E’ stato inoltre  denunciato a piede libero un terzo soggetto, anch’egli napoletano, non presente all’atto del trasporto, in qualità di emittente della falsa documentazione di accompagnamento del gasolio sequestrato.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online