Cuore e…Capuozzo, il Cicciano ferma la capolista Scafatese

di Saverio Quatrano

Vincenzo Capuozzo

Vincenzo Capuozzo

CICCIANO –  Cuore, carattere, grinta  e bel gioco. Si può riassumere in questi termini la magistrale prestazione del Cicciano contro la prima della classe. Al Magnotti finisce 1 a 1 ma è come se fosse una vittoria, visto che i biancorossi sono rimasti in dieci dall’ottavo minuto del primo tempo per un  fallo da ultimo uomo di Squitieri a dir poco opinabile, e dopo circa mezz’ora l’arbitro ha concesso un rigore inesistente agli ospiti . Dopo l’espulsione ingiusta di Squitieri , il Cicciano continua a fare la sua partita con Apicella che viene dirottato ad esterno sinistro di centrocampo e Barbati sull’out mancino di difesa, ma  al 27’ l’arbitro si rende ancora protagonista di un episodio alquanto discutibile, decretando la massima punizione agli ospiti per un fallo di mano di Barbati in area di rigore, ma l’esterno biancorosso ha le braccia attaccate al corpo e a termine di regolamento non è assolutamente  pensabile concedere un simile calcio di rigore.  Dal dischetto si presenta Marucci che con estrema fredda realizza l’immeritato gol  per gli ospiti.  Nella prima frazione di gioco la Scafatese non da l’impressione di giocar con l’uomo in più, ma la partita è estremamente nervosa e non ci sono particolari occasioni da segnalare. Nella ripresa il Cicciano torna in campo la voglia di ribaltare il risultato,disputando un secondo tempo tutto nella metà campo avversaria.  Mister Galluccio al 64’’ fa entrare il giovane Tedesco e il capitano Raffaele Dell’Anno, che vista l’inferiorità numerica si sacrifica da terzino sinistro. Il capitano entra subito in partita con piglio giusto , e con una punizione da quaranta metri  va vicino al gol del pareggio. Al 71’ Apicella sfiora il gol con una rovesciata delle sue, che termina di poco alta sopra la traversa. Alla mezz’ora il Magnotti può esplodere : Dell’Anno lancia Apicella il quale serve un prezioso assist a Capuzzo che con un tiro secco e preciso dai venti metri fa esplodere il catino ciccianese. Dopo ben cinque minuti di recupero , il pubblico biancorosso può esultare per un pareggio che vale quanto una vittoria. Per quasi tutta la gara in dieci e pesantemente danneggiata dagli errori arbitrali, la formazione di mister Galluccio ha  fatto tremare la capolista , sfiorando anche la vittoria. Oltre al punto conquistato , in casa Cicciano la nota positiva è anche rappresentata dal ritorno in campo del capitano Dell’Anno pienamente recuperato dal problema alla pubalgia, dimostrando di  essere ritornato il capitano degli anni precedenti anche se impiegato in un ruolo non suo.  A fine gara la squadra  è stata applaudita da tutti i tifosi , che hanno incitato per tutti i 90’ i loro beniamini.  Peccato che una partita cosi bella e spettacolare  sia stata falsata da un arbitraggio non all’altezza dell’Eccellenza.

Cicciano :  Gaglione7, Cardone6.5, Biancardi8, Marano8, Squitieri s.v., Albertini 7, Barbati6.5(64’Tedesco 6.5),Sgambati6.5 (64’Dell’Anno 8), Apicella8, Di Meo7, Capuozzo8 (78’Salemme s.v.). A disp De Riggi G, De Riggi P.,Visone, D’Avanzo.  All. Galluccio8

Virtus Scafatese : Gallo6, Somm6a, Gaudier6.5, Abate G. 6, Cirillo7, Natino7( 85’ Garello s.v.), Avino6 Aiello6.5(63’ Malafronte 6.5), Galdi6, Marucci7 A disp: Borriello, Garello,  Ferrentino, Maio , De Bellis, Malafronte- All. Esposito6

Arbitro Giuseppe Romaniello di Napoli  4

Ammoniti :  Galdi ( V.S.) Marano ( C), Dell’Anno ( C)

Espulsi : Squitieri ( C )

Marcatori : Marucci (V.S) 27’, Capuozzo ( C) 75’

Recupero : 3’ 1t, 5’st

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online