martedì, Aprile 16, 2024
spot_imgspot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Virtus Cicciano, il nuovo viceallenatore è Salvatore Ioime

di Saverio Quatrano

FAIBANO DI CAMPOSANO – La Virtus Cicciano  dopo l’amara retrocessione dalla C2 alla serie D, ha da pochi giorni iniziato la preparazione precampionato, confermando molti elementi della passata stagione.  Alla guida tecnica è stato riconfermato per il terzo anno consecutivo mister Nello Lauro, nonostante alcune richieste ricevute anche da formazioni che disputeranno il campionato di C2.  Mister Lauro ha voluto apportare qualche modifica al suo staff tecnico, avvalendosi di un nuovo allenatore in seconda. La scelta è ricaduta sul giovanissimo Salvatore Ioime,  passato dal campo di gioco alla panchina. Nelle ultime due stagioni il 22enne Ioime è stato uno dei punti fermi della Virtus di Lauro, ed in particolare nella stagione 2011/2012 i suoi gol risultarono decisivi nella vittoria del campionato di serie D.  Ed è proprio il nuovo allenatore in seconda Ioime, ad intervenire sulle nostre pagine per la prima intervista ufficiale della nuova stagione della Virtus Cicciano.

Salvatore sei passato dal campo di gioco ad allenatore in seconda. Come mai hai preso questa decisione?  Chi ti ha spinto ad intraprendere questo nuovo ruolo?

“La scelta  è stata mia personale, e poi c’è stata la spinta finale di mister Nello Lauro. Ho voluto intraprendere una nuova strada a livello gestionale del gruppo.  E’ un qualcosa che mi è sempre piaciuto, e sono molto motivato per questa nuova esperienza”.

Tu che conosci bene i ragazzi, vedi in loro una voglia di rivalsa dopo la retrocessione dello scorso anno?

“La squadra è quasi la stessa della scorsa stagione, ma tutti hanno voglia di cambiare rotta e disputare un campionato di vertice.  C’è qualche acquisto nuovo in gruppo, e arriverà qualche giovane importante a dare il suo contributo”.

Lo scorso anno hai vissuto la brutta stagione della Virtus da calciatore, e quindi sai benissimo cosa non ha funzionato . Che consigli darai a mister Lauro ora che sei il suo secondo, considerando che lo scorso anno avevate due punti di vista completamente differenti?

“Premettendo che in gruppo ampio formato da 13-14 giocatori non è mai facile gestire il gruppo. Ci sarà sempre un leggero malumore per le scelte che il mister farà settimanalmente perché come giusto che sia tutti vogliono giocare.  A mio parere la scelta migliore è di far scendere in campo chi si allena con costanza ed impegno in settimana”.

L’obiettivo che vi siete prefissati quest’anno è quello di vincere il campionato?

“L’obiettivo di questa stagione è di non raccogliere tanti complimenti e zero punti a casa al termine delle partite, ma cercare di guadagnarsi prima le vittorie e poi i complimenti per il gioco”.

 

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com