Ballerine seminude all’ombra del Santuario, don Vito Terrin scomunica il Carnevale di Visciano

Le ballerine a Visciano (foto Visciano Tv)

Le ballerine a Visciano (foto Visciano Tv)

VISCIANO- Ballerine seminude all’ombra del Santuario o solo un allegro e colorato corteo al ritmo di musiche sudamericane? Uno show di dubbio gusto nella cittadella della carità o una ventata di divertimento giallo-oro in un piccolo paesino? Ognuno ha la sua idea in questa vicenda, di sicuro un’idea se l’è fatta Padre Vito Terrin, Superiore Generale della Congregazione dei Missionari della Divina Redenzione (ordine creato da padre Arturo D’Onofrio) che su Facebook ha esternato la sua idea sulla sfilata di tre ballerini brasiliani nel corso del Carpine, a pochi metri dal Santuario dedicato alla Madonna del Carpinello, organizzata domenica mattina. Una sfilata che ha attirato la curiosità di grandi e piccini, di ragazzi e ragazze, di signore attempate e anziani davanti al bar. Padre Vito attraverso la sua bacheca del social network ha sbottato contro la piccola Rio del Carpine: “Vorrei sapere qual è il progetto?Portare gli scandali del Carnevale di Rio a Visciano? Non confondiamo diversione, divertimento, con l’offerta “sfacciata” di erotismo. Mi riferisco soprattutto al vedere tanti bambini. Quello che seminiamo quello raccoglieremo. E con il carnevale di Rio non raccoglieremo famiglie unite credetemi!!!!”. Il dibattito sta continuando sulle bacheche delle associazioni e dei gruppi viscianesi, tra quanti ritengono quella di domenica una innocua sfilata che ha portato solo “gioia” e divertimento e chi invece condanna la scelta di mostrare ballerini seminudi all’ombra del Santuario.

padrevito

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online