La Virtus ospita il Nola Five Soccer, mister Lauro: vietato sbagliare

virtus_nellodi Saverio Quatrano
FAIBANO DI CAMPOSANO -In casa Virtus c’è voglia di riscattare il pareggio beffa subito in casa del Cisterna e tra poche ore in quel di Faibano di Camposano, i virtusiani ospiteranno il Nola Five Soccer che precede i ragazzi di Nello Lauro. La classifica del girone E di serie D vede i nolani secondi con 22 punti, mentre i virtusiani sono quarti a tre punti (e con una gara in meno) dai “cugini” nolani. Il mister della Virtus Nello Lauro, è molto chiaro e categorico su cosa dovrà fare la Virtus nelle prossime gare : “ La Virtus non può più sbagliare”.
Sette giorni fa , nei minuti di recupero con la Futsal Cisterna avete pareggiato una partita che sembrava ormai vinta. Possiamo dire che si tratta di un pareggio che sa di sconfitta?
“Io personalmente non vedo l’ora che si giochi col Nola, in modo da archiviare definitivamente il pareggio col Cisterna. A pochi minuti dalla fine del match eravamo in vantaggio di due reti e ci siamo fatti rimontare da veri e propri polli”.
Col Nola oltre ad essere un derby è uno scontro diretto al vertice.  Una vittoria vorrebbe dire sorpasso virtuale in classifica. E’ una motivazione in più in vista di questo derby?
“Si , con una partita in meno rispetto al Nola, vincendo possiamo sperare in un virtuale sorpasso. In casa abbiamo  sempre offerto delle ottime prestazioni e speriamo che domani sia la solita Virtus casalinga”.
Dopo la rivoluzione di qualche giorno fa, come procede questa nuova fase della Virtus?
“La Virtus è in serie positiva e i nuovi ragazzi si stanno inserendo bene. Col Capri hanno debuttato due ragazzi classe 1998 con ottima personalità .  Non è un lavoro facile, ma per ora la squadra sta rispondendo bene, ma è pur sempre una formazione giovane e il tutto è in continuo divenire, alla Virtus c’è sempre il cartello dei lavori in corso”.
Nonostante il pareggio col Cisterna, la Virtus se dovesse ottenere i tre punti col Nola potrà pensare seriamente alla vittoria del campionato?
“Noi pensiamo sempre al massimo. I punti persi ci  devono dare ancora più forza per ottenere il massimo nelle prossime gare. La classifica  è cortissima e ora conta solo vincere e poi fare i conti alla fine.  Bisogna stare anche attenti a tutte alle squadre perché il fattore campo  sta diventando fondamentale in un campionato che a mio avviso è una mini-C2  Tra gli incontri fratricidi e i derby che ci sono c’è sempre possibilità di recuperare, ma noi non possiamo più sbagliare”.
Questo campionato  sta rispettando le attese della vigilia? Chi reputi la vera rivelazione del campionato?
“Il San  Giuseppe è uno squadrone ed è riuscito a risalire dopo un inizio non facile mentre il Fressuriello e  il Nola   stanno rispettando le aspettative. Il Macerone è una squadra che non conoscevo e invece mi ha impressionato molto, e noi abbiamo perso sul quel campo in maniera meritata. Mi aspettavo il Cisterna con qualche punto in più in classifica, ma a pensarci bene la vera sorpresa siamo che con una squadra giovane  ad inizio campionato non eravamo accreditati tra le favorite, e invece ce la stiamo giocando con tutti”.
 L’esperienza di Lauro alla Virtus si può concludere a fine stagione magari con la vittoria del campionato, o è prematuro parlarne? 
“E’ prematuro parlarne in un momento decisivo della stagione e voglio dare sempre il massimo fin quando sarò l’allenatore della Virtus. Ma per la prima volta posso dire che il mio futuro potrebbe anche essere lontano da qui”.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com