Brasile 2014, gruppo B: Olanda, il mix perfetto

di Simone Perrotta (Maidirecalcio.com)

L’Olanda arriva al Mondiale brasiliano con la pesante etichetta di vice-campione del mondo e una squadra tutta da scoprire. L’altra incognita riguarda il tecnico visto che il ct Louis Van Gaal ha già ufficializzato il proprio passaggio al Manchester United e questo potrebbe avere un’incidenza negativa. Il gruppo dei trenta, comunque, rappresenta il classico mix di gioventù ed esperienza. Accanto ai soliti noti Robben, Sneijder, Van Der Vaart  e Van Persie, ci sono giovani interessantissimi come il gioiellino dell’Ajax, Daley Blind, il terzino Janmaat del Feyenoord e il centrocampista De Guzman dello Swansea. Van Gaal, però, ha dovuto fronteggiare anche qualche problema di infermeria se De Jong del Milan è stato recuperato con ampio  anticipo, il terzino destro del Psg, Van Der Wiel ha dato forfait, senza contare l’indisponibilità annunciata di Strootman.

I CONVOCATI– Ecco i trenta, che diventeranno ventitré, convocati da Van Gaal per il ritiro pre-Mondiale degli arancioni.

Portieri: Tim Krul (Newcastle), Jasper Cillessen (Ajax), Michel Worm (Swansea City), Joreon Zoet (Psv).

Difensori: Daryl Janmaat (Feyenoord), Ron Vlaar (Aston Villa), Bruno Martins Indi (Feyenoord), Stefan de Vrij (Feyenoord), Karim Rekik (Psv),  Patrick van Aanholt (Vitesse), Terence Kongolo (Feyenoord), Joel Veltman (Ajax), Paul Verhaegh (FC Augsburg).

Centrocampisti: Arjen Robben (Bayern Monaco), Leroy Fer (Norwich City), Wesley Sneijder (Galatasaray), Jordy Clasie (Feyenoord), Nigel De Jong (AC  Milan), Rafael Van der Vaart (Amburgo), Daley Blind (Ajax), Georginho Wijnaldum (Psv), Jonathan De Guzman (Swansea City), Quincy Promes (FC Twente), Tonny Trindade de Vilhena (Feyenoord).

Attaccanti: Klaas Jan Huntelaar (Schalke 04), Robin Van Persie (Manchester United), Dirk Kuyt (Fenerbahce), Jeremain Lens (Dinamo Kiev), Jean-Paul  Boetius (Feyenoord), Memphis Depay (Psv).

IL MODULO– Van Gal porterà in Brasile il 4-2-3-1, modulo che ha caratterizzato la sua esperienza orange. In porta si giocheranno una maglia Krul e Vorm, col primo abbondantemente favorito. La coppia centrale difensiva dovrebbe essere affidata all’esperto Vlaar e a Martins Indi, mentre sugli esterni  dovrebbero esserci due giocatori da tenere sott’occhio come Janmaat a destra e Blind a sinistra. La diga davanti alla difesa sarà composta da De Jong e Clasie. Van Persie sarà il centravanti, mentre alle sue spalle agiranno Robben, Sneijder e Lens. Un’altra opzione potrebbe essere quella di arretrare Van Persie al posto di Lens e schierare Huntelaar come centravanti.

CERTEZZE E SORPRESE– Gli uomini chiave della nazionale olandese restano sicuramente i senatori.Robben e Van Persie su tutti, saranno l’anima della squadra e coloro i quali potranno cambiare il corso delle singole partite con i propri colpi. Tuttavia diversi giovani potranno trovare la consacrazione in Brasile. Il caldo torrido farà emergere i veri atleti e tra questi il nome da cerchiare di rosso è indubbiamente quello di Daley Blind, terzino/ala dotato di grande corsa e spinta, ma anche di ottimi piedi. L’altra consacrazione potrebbe essere quella per Tim Krul. Il portiere del Newcastle sta inanellando prestazioni straordinarie ormai da tre anni ma, la scarsa esposizione internazionale del proprio club, lo ha fatto passare inosservato. Il Mondiale sarà la sua grande occasione.

IL PERCORSO– Il cammino degli olandesi verso il Brasile è stato impressionante. Con nove vittorie e un pareggio, gli uomini di Van Gaal si sono assicurati agevolmente il primo posto di un girone agevole in cui le principali antagoniste erano Romania e Turchia. Al Mondiale, però, le cose cambieranno. Il girone dell’Olanda, il gruppo B, pare essere assai difficile. Al di là dell’Australia che sembra alla portata, Cile eSpagna sono due clienti ovviamente difficilissimi. Sarà con loro che gli orange si giocheranno le proprie chance di approdare agli ottavi. Con gli iberici, in particolare, si avrà il remake dell’ultima finale.

fonte: https://www.maidirecalcio.com/2014/05/23/brasile-2014-gruppo-b-olanda-il-mix-perfetto.html#.U4M3UnJ_vK0

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online