Iran-Nigeria 0-0, primo match del Mondiale a reti bianche

di Andrea Martelli (MaiDireCalcio)

Finisce 0-0 (prima volta in questo Mondiale, fino a questo momento fucina di gol) fra Iran e Nigeria: le due squadre si annullano con gli iraniani che rinunciano praticamente del tutto a giocare mentre una Nigeria molto fumosa non riesce a penetrare il fortino di Queiroz. Risultato che non accontenta nessuno: le due squadre dovranno vedersela con Argentina e Bosnia, rischiano di chiudere il girone con il solitario punto guadagnato quest’oggi.

PIU’ CALCI CHE CALCIO Nella prima frazione la partita è molto maschia: l’Iran la mette sul piano fisico, chiudendosi a riccio ed affidandosi alle (poche) ripartenze che si riesce a guadagnare. La Nigeria invece, senza dubbio più dotata tecnicamente, cerca di spostare il pallone, ma è molto difficile agire contro una difesa schierata e tignosa come quella iraniana: Moses è molto sottotono e fa fatica a creare superiorità numerica e a dover fare il miracolo è il portiere nigeriano Eneyama. Al riposo le squadra vanno sullo 0-0, Oboabona esce dopo meno di mezz’ora per infortunio, al suo posto entra Yobo.

L’arbitraggio è comunque molto all’inglese: nessun cartellino da una parte e dall’altra nella prima frazione, la prima sanzione arriva al minuto numero 75 per il centrocampista Teymourian.

SVOLTA AMEOBI A dare la scossa alla partita è il secondo cambio del CT nigeriano Keshi: entra Ameobi al posto di un Moses molto fumoso. Il giocatore del Newcastle, che ha fatto la trafila delle giovanili con l’Inghilterra, da molta più profondità: riesce comunque a reggere il fortino iraniano nonostante un paio di begli spunti del nuovo entrato. A poco servono i tiri da fuori di Onazi, più potenti che precisi: negli ultimi minuti prova a venire fuori l’Iran ma con scarsi risultati per una partita dominata sul piano del gioco dalla Nigeria la largamente avara di emozioni.

IRAN (4-3-3) Haghighi 6; Pooladi 5.5, Sadequi 6, Hosseini 6.5, Montazeri 6; Nekounam 5.5, Teymourian 6; Dejagah 5 (77′ Jahanbakhsh), Hajsafi 6, Heydari 5.5; Reza 5. All. Queiroz.

NIGERIA (4-3-3) Enyeama 6.5; Ambrose 6.5, Oshaniwa 6, Oboabona 6 (29′ Yobo 6), Omeruo 5.5; Mikel 6, Onazi 6, Azeez 6 (68′ Odemwingie 5.5); Musa 6.5, Moses 5 (51′ Ameobi 6.5), Emenike 6. All. Keshi.

MVP AMEOBI 6.5 La sua entrata da brio e vivacità alla manovra offensiva della Nigeria: la prestazione di Moses, in campo prima di lui, è difficile da far rimpiangere. Sempre in anticipo sul gioco aereo, ha sulla testa un paio di buone occasioni ma fa fatica ad inquadrare la porta. Il CT Keshi si sarà comunque pentito di non averlo fatto giocare sin dal primo minuto.

fonte: https://www.maidirecalcio.com/2014/06/16/iran-nigeria-0-0-primo-match-del-mondiale-a-reti-bianche.html

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online