Tragedia Tornado, nessuna speranza di trovare sopravvissuti

Il capitano Franzese in una immagine di Facebook

Il capitano Franzese in una immagine di Facebook

NOLA- Non ci sono speranze di ritrovare vivi i piloti dei due Tornado schiantatisi nei cieli di Ascoli Piceno ieri pomeriggio durante una esercitazione. Due corpi sono già stati ritrovati, si cercano i resti di altri due piloti. Tra loro c’è anche Paolo Piero Franzese, 35 anni, originario di Nola dove vive la sua famiglia. Franzese, sposato e padre di un bimbo,  ha frequentato l’Accademia aeronautica di Pozzuoli nel corso Zodiaco IV . Conosciuto a Nola, dove conserva amicizie e contatti, Franzese sin da ragazzino ha coltivato la passione per il volo che lo ha portato, a sedici anni, a frequentare l’Accademia. capitano navigatore, era a bordo di uno dei due velivoli, assieme al capitano pilota Mariangela Valentini,  pilota di Squadriglia nel 154^ Gruppo Volo del sesto stormo.

I genitori del capitano Franzese sono al momento a Ghedi, dove ha sede la base dell’Aeronautica Militare da cui i due Tornado schiantatisi erano decollati.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com