“Il parroco deve restare”, a San Vitaliano ventisettenne si arrampica su campanile per protesta

Fonte foto: mimmofeola.blogspot

Fonte foto: mimmofeola.blogspot

SAN VITALIANO- Domenica movimentata ieri a San Vitaliano per la protesta di un 27enne che è salito sul campanile della Chiesa. Il giovane ha deciso così di manifestare contro il trasferimento di don Carmine Palladino, il parroco del paese. Trasferimento deciso nelle scorse settimane dalla diocesi e da giorni oggetto di polemiche e scontri nella cittadina. Il ragazzo dal campanile ha urlato il proprio no all’addio del sacerdote e chiesto che venga rimesso al suo posto minacciando persino di buttarsi dal campanile della chiesa dell’Immacolata concezione.

 

Proprio ieri si sarebbe dovuta svolgere la processione del santo patrono, ovviamente sospesa quando il 27enne è salito in cima alla chiesa. Poi l’intervento dei carabinieri che hanno calmato l’uomo e l’hanno fatto scendere. Ma la polemica per l’addio di don Carmine non finisce. In questi giorni a San Vitaliano sono state raccolte 2mila firme per impedire che il parroco torni al proprio Ordine (quello domenicano) e lasci la chiesa cittadina. Una comunità divisa tra quanti accettano il turn over con un altro prelato e chi invece, come l’autore della eclatante protesta, vede come una ingiustizia il trasferimento di don Carmine. Un allontanamento dettato dalle rigide regole dell’ordine domenicano e non da problemi di altro genere.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online