Sesso nei pressi degli scavi di Pompei, blitz dei carabinieri: scattano denunce anche per atti osceni

POMPEI- Prostiture nei pressi degli scavi archeologici e del Santuario, una vergogna sotto i riflettori del mondo. I carabinieri cercano di arginarla, nel corso dell’ultimo blitz hanno denunciato 4 persone dedite alla prostituzione per ben 20 violazioni alla misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio dal comune di Pompei. Tre prostitute e tre clienti  sono stati inoltre denunciati per atti osceni in luogo pubblico.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online