Camorra, ordinarono esecuzione rivali: in cella affiliati clan Della Corte

NAPOLI- I carabinieri del nucleo investigativo di Napoli questa mattina hanno arrestato due soggetti ritenuti affiliati al gruppo camorristico dei “Della Corte”, già’ attivo nel rione sanità di Napoli, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale del capoluogo campano, per concorso in omicidio e tentato omicidio con l’aggravante delle finalità mafiose. Ad uno dei due arrestati viene contestata anche l’associazione di tipo mafioso. L’indagine, svolta dai carabinieri e coordinata dalla direzione distrettuale antimafia partenopea, ha permesso la ricostruzione di due sparatorie inquadrabili nella lotta tra opposti gruppi camorristici avvenute in centro a Napoli, una il 30 dicembre 2012 e l’altra il 7 marzo 2013.

Il 30 dicembre due uomini furono feriti e uno dei due venne ricoverato in condizioni disperate per poi morire qualche giorno dopo. Teatro della della sparatoria il quartiere Sanità. Una sparatoria sicuramente legata alle attività dei clan di camorra. I due obiettivi dei sicari furono colpiti da numerosi proiettili.

Il 7 marzo, tre mesi dopo, furono invece due giovani ad essere raggiunti da un commando di sicari e gravemente feriti. Entrambi sopravvissero all’agguato. Già da allora si delineò il quadro di una lotta tra i clan della Sanità per il predominio dei traffici nella zona.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com