Roccarainola, anziani vittima della truffa dell’assegno

ROCCARAINOLA- Allarme truffa a Roccarainola. Nei giorni scorsi è stata segnalata la presenza di un malvivente a bordo di una Renault che avvicina persone anziane e cerca di raggirarle. Almeno due colpi sono stati nella cittadina, uno andato a segno, l’altro invece conclusosi per fortuna felicemente per le mancate vittime.

Il meccanismo del tranello criminale è sempre lo stesso. Una persona ben vestita e dall’apparenza distinta avvicina un anziano, spesso però sono colpite le donne forse perché più sensibili. Una volta carpita con un paio di battute la fiducia, il malvivente spiega che deve riscuotere un assegno per una somma di denaro di mille euro dal figlio del malcapitato, di cui conoscono vita morte e miracoli. Dinanzi la titubanza della vittima, non demordono, afferrano il telefonino e fanno finta di chiamare proprio il figlio debitore. Dall’altro capo del telefono solitamente c’è un perfetto estraneo che fa finta di essere il figlio. Il truffatore avvistato a Roccarainola è a bordo di una Renault di colore azzurro. Nei giorni scorsi un colpo sarebbe andato a segno a scapito di un’anziana che ha consegnato mille euro al bandito vedendolo poi volatilizzarsi.

Le truffe a persone in là con l’età purtroppo sono sempre più diffuse, per questo le forze dell’ordine diffondono periodicamente un prontuario di autodifesa che per prima cosa suggerisce di non aprire la porta di casa ad estranei o, nel caso si sia contattati in strada, non farsi suggestionare dall’eloquio e chiamare un parente giovane o direttamente le forze dell’ordine se si ritiene di essere vittima di un tentativo di truffa.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online