Choc a Pomigliano, assessore pestato a sangue in strada

POMIGLIANO D’ARCO- La campagna elettorale si infiamma a Pomigliano dove un assessore comunale della giunta uscente, Gianfranco Mazia, è stato aggredito e pestato da ignoti in pieno centro. L’assessore con delega allo sport  dopo aver ricevuto le prime cure all’ospedale di Nola, è stato trasferito d’urgenza al II Policlinico di Napoli con fratture multiple al volto e alle costole oltre ad aver riportato contusioni intrapolmonari.

Il sindaco Lello Russo, in attesa di conoscere le motivazioni che hanno spinto all’aggressione, stigmatizza con forza l’accaduto e invita le forze politiche, i candidati e tutti i cittadini, di ogni fede politica, a mantenere pacati e sereni i toni e gli animi.  Auspica inoltre che tutti evitino ogni gesto e parola fuori luogo: la Città di Pomigliano, esempio di civiltà e democrazia, non cederà alla violenza, alla provocazione, alla barbarie.

«Sono certo – dice Russo – che ciascuno vorrà invitare a sua volta alla pacatezza dei toni e dei gesti la propria parte politica». Per questi motivi, onde evitare che la competizione elettorale possa aizzare gli animi, invita i candidati sindaci a sospendere per il momento i previsti dibattiti affinché si individuino le forme di garanzia di un confronto sereno e pacato, nelle forme e nei contenuti.  «Nel frattempo – aggiunge il sindaco –  auguriamo all’assessore Mazia di tornare presto accanto a noi per continuare il suo lavoro».

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online