giovedì, Giugno 13, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Rogo in un negozio motociclette, danni per 100mila euro

MUGNANO DEL CARDINALE (Bianca Bianco Il Mattino) – Fiamme in un negozio di moto sulla Nazionale delle Puglie. Mistero per il rogo che ha gravemente danneggiato una rivendita di motociclette lungo la più trafficata arteria del Mandamento Baianese. Intorno alle otto di sera, affianco e di fronte due dei locali più frequentati della zona, nel negozio, chiuso come sempre di domenica, si sono sviluppate le fiamme che nel giro di pochi minuti hanno avvolto le suppellettili e i mezzi parcheggiati nella parte anteriore dell’attività. Danni per circa centomila euro per una delle concessionarie di moto più conosciute della zona. Erano le venti quando le prime lingue di fuoco, che pare siano scaturite dall’esterno della veranda dell’attività, hanno cominciato ad attingere la concessionaria. Fiamme che rapidamente hanno divorato la struttura esterna fino ad arrivare ad alcune delle motociclette in esposizione. Ad accorgersi di quanto stava avvenendo sono stati gli avventori di un vicino bar e gli automobilisti che hanno avvertito i vigili del fuoco. Una squadra della centrale di Avellino ha raggiunto Mugnano ed ha spento il rogo in un’ora circa, mentre i carabinieri hanno bloccato il passaggio di automobili in entrambi i sensi: il timore della presenza di veicoli a gpl ha reso necessario interdire il traffico per diversi minuti finché la situazione non è ritornata alla normalità. Nel frattempo una nube scura ha appestato l’aria, rendendola irrespirabile e una folla di curiosi ha assistito silenziosa allo spegnimento delle fiamme. I caschi rossi di Avellino hanno terminato le operazioni intorno alle 21 quando sono iniziate anche le attività di bonifica dell’area e di messa in sicurezza della palazzina. L’incendio si è esteso anche all’appartamento affianco, ma non ci sono stati danni estesi né feriti. Al momento dell’arrivo dei pompieri tutti gli inquilini erano già scesi in strada e sono rientrati nelle loro abitazioni appena finita la bonifica e la messa in sicurezza. I primi rilievi sono spettati anche ai carabinieri di Baiano che, insieme ai vigili del fuoco, dovranno stabilire le cause dell’incendio divampato in circostanze quanto meno peculiari. Secondo una prima ricostruzione si tratterebbe di un rogo accidentale scaturito dall’esterno del negozio. A suffragare le ipotesi degli inquirenti, il mancato ritrovamento di elementi che confermerebbero il dolo come la presenza di liquido infiammabile e di inneschi o residui di vetro. Ma le indagini sono proseguite nel corso della serata, i vigili del fuoco hanno letteralmente setacciato il locale distrutto per individuare elementi certi per escludere l’ipotesi del dolo. Decine le testimonianze raccolte, tra quella dei titolari che hanno escluso di avere ricevuto intimidazioni o minacce. Al termine della serata i danni erano già quantificati intorno ai centomila euro.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com