Nola, per la Circum meno soldi e cavalcavia in centro: ira di Biancardi

NOLA- Polemiche sulla nota con cui la Regione Campania ha annunciato l’arrivo di fondi per il restyling della stazione Circumvesuviana di Nola. Il sindaco Geremia Biancardi non esita a definire “di pessimo gusto istituzionale” il comunicato ufficiale inviato da Palazzo Santa Lucia ed “oscena” la proposta regionale relativa ai lavori alla stazione che prevede la costruzione di un cavalcavia tra i palazzi. Lavori che inizialmente prevedevano l’interramento dei binari che ancora oggi tagliano in due una parte importante di Nola e soprattutto un finanziamento di 120 milioni di euro. Oggi invece il piano prevede 32 milioni di euro per un restyling della stazione e della parte anteriore della stessa: “Noi siamo ancora in attesa di sapere perché non si procede con il progetto dell’interramento della Circum per il quale sono stati stanziati nel  2012 120 milioni di euro- dichiara Biancardi-  É di pessimo gusto istituzionale far circolare una nota ufficiale quando solo alcuni giorni fa, convocati in via informale dal presidente della Commissione trasporti della regione, abbiamo detto no ad una proposta che noi consideriamo oscena: quella della realizzazione di cavalcavia tra i palazzi del centro di Nola. Lo stesso vale  per la visita ricevuta ieri da un tecnico dell’Eav che mi ha messo solo  al corrente di ipotetiche  quanto generiche prospettazioni. Per quanto ci riguarda ribadisco che non  siamo disposti a rinunciare ai 120 milioni di euro, risorse mai stanziate prima d’ora per la nostra città,  e siamo contrari a soluzioni che incidono in maniera negativa sui trasporti, sulla mobilità, sull’ambiente e sconvolgono l’ordinato assetto urbanistico della nostra città”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online