venerdì, Maggio 24, 2024
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Nolano: controlli a distributori ed autolavaggi, scattano denunce e sequestri

TUFINO/ CASAMARCIANO (Nello Lauro- Il Mattino)- Un territorio sempre più martoriato fra Tufino e Casamarciano. Non bastano le ex discariche di Paenzano 1 e 2 mai del tutto bonificate, lo Stir, varie cave estrattive, i depositi incontrollati e incontrollabili di rifiuti e i roghi agricoli. La terra dei fumi combatte anche con l’inquinamento ambientale delle attività produttive. I carabinieri della stazione di Schiava, agli ordini del comandante Giuseppe Tranchese hanno denunciato per inquinamento ambientale gestione e deposito illeciti di rifiuti titolari di distributori, bar e autolavaggi. I militari della compagnia di Nola hanno controllato nelle ultime due settimane i distributori di benzina, bar e autolavaggi nei due comuni di Casamarciano e Tufino. Il bilancio dell’operazione degli uomini della Benemerita parla di 5 denunce e 4 sequestri (amministrativi e penali) nei confronti di quattro attività commerciali. Nei guai due distributori di carburante: uno a via Nazionale della Puglie dove i titolari sono finiti nei guai per lo smaltimento di rifiuti, per lo scarico delle acque reflue e per la mancata documentazione sulla destinazione dei rifiuti prodotti: sono scattati i sigilli amministrativi e penali, ma non la chiusura totale dell’impianto. Stessa situazione in via provinciale per Roccarainola con una denuncia a carico di un uomo di San Felice a Cancello. Nei guai anche il titolare di un bar a Casamarciano sulla via Nazionale delle Puglie sprovvisto di autorizzazioni per rifiuti speciali accumulati e non classificati. Sequestro e chiusura per un autolavaggio a Casamarciano gestito da un uomo di Quindici.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com