Nuova perizia: cavalcavia 22 dissequestrato a giorni alterni

SPERONE – Dopo dieci mesi riapre il cavalcavia numero 22 dell’autostrada A16. Ma solo a giorni alterni. Il ponte era chiuso dallo scorso 5 giugno, ma con provvedimento urgente emesso venerdì, proprio alla vigilia di Pasqua il gip del tribunale di Avellino ha ordinato che la strada, unica via di accesso alla zona industriale di Sperone, sia riaperta al traffico per tre giorni alla settimana. Negli altri giorni saranno posizionati i new jersey che da mesi sbarrano il passaggio sul viadotto. Il via libera è arrivato grazie ad una nuova perizia. Per il nuovo perito, il cavalcavia non presenta una condizione tale da giustificarne la chiusura totale. Cade così anche la precedente ordinanza che prevedeva una apertura ma con limitazioni di ampiezza. Grazie alla perizia di 57 pagine consegnata al gip nei giorni scorsi e dopo diversi incontri tra il sindaco Marco Alaia ed i dirigenti di Autostrade per l’Italia, si è stabilito il dissequestro a giorni alterni (si pensa a lunedì, mercoledì e venerdì con possibilità di cambiamenti quando questi giorni sono festivi). Già martedì gli agenti della polizia stradale, coordinati dal comandante Renato Alfano, dovrebbero togliere i sigilli e la situazione sul ponte tornerà alla quasi normalità per aziende e contadini.

Una notizia positiva per agricoltori e imprenditori, ma si trattava di un pesce d’aprile. Purtroppo la situazione per la zona industriale di Sperone, inaccessibile agli automezzi dal 5 giugno 2017, non è ancora cambiata. Il cavalcavia resta sotto sequestro, in attesa del progetto del Comune di Sperone che dovrebbe portare ad una apertura con limitazioni. 

 


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com