Alimenti non tracciati e poca igiene, scattano i sigilli dei Nas

SOMMA VESUVIANA- Sicurezza alimentare in primo piano. Scattano i controlli dei carabinieri del Nucleo antisofisticazione di Napoli, coordinati dal capitano Gennaro Tiano. I militari hanno disposto la chiusura di due locali adibiti a deposito alimentare a Somma Vesuviana, viste le carenze igienico sanitarie riscontrate. I locali appartengono ad una ditta di distribuzione di generi alimentari che era già stata oggetto di verifica. Mezzo quintale di carne, verdure, latticini, panini e taralli sono finiti sotto chiave invece in una drogheria a Napoli perché privi di indicazione di provenienza e quindi non tracciati.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online