Elezioni: la sfida a Cicciano si gioca sui conti del Comune

CICCIANO (Nello Lauro- Il Mattino)- Il nono primo cittadino dal dopoguerra o la prima donna sindaco. Gli 11371 elettori sceglieranno domenica prossima la nuova fascia tricolore e i 16 rappresentanti del civico consesso di Cicciano. Giuseppe Caccavale, Nunzia Coppola e Giovanni Corrado, in ordine di lista sulla scheda, si sfidano per l’eredità di Raffaele Arvonio presente nella lista “Cicciano Presente e Futuro” come aspirante consigliere comunale per il vincolo dei due mandati consecutivi alla guida della ex città della pasta. Una campagna cominciata all’insegna del fair play e ben presto scesa nei tradizionali canoni del saloon elettorale con scambio di accuse, polemiche feroci sui social network e nei comizi in piazza Mazzini e nel quartiere Iacp (4500 abitanti), spesso decisivo nel determinare la vittoria finale. Tema dominante la situazione finanziaria dell’ente che ha oltre 2 milioni di euro di passivo certificati dal Mef (ministero economia e finanze) e Corte dei Conti, la situazione dell’area dismessa dell’ex Pastificio Russo acquistata di recente da un imprenditore privato, la questione cimitero e il rilancio di una città che ha perso negli ultimi 20 anni due realtà economiche della Cicciano degli anni ruggenti come Russo e l’industria conserviera Vitale. Prima volta per il Movimento 5 Stelle che ha scelto come leader l’avvocato Nunzia Coppola che ha 12 candidati (7 donne e 5 uomini) che ambiscono alla carica di consigliere comunale: debutto assoluto per i grillini diventati lo scorso 4 marzo il primo partito in città. Quindici candidati per “Cicciano Presente e Futuro” con aspirante sindaco Giovanni Corrado, gruppo di riferimento dell’attuale maggioranza consiliare (7 confermati). Unica compagine completa quella guidata dal due volte sindaco Giuseppe Caccavale che schiera in una formazione rinnovata Antonio Ardolino, unico superstite del gruppo di opposizione uscente: nelle tre liste è sparita la minoranza e saranno presenti solo 8 consiglieri su 16. Ieri i comizi finali delle tre civiche, oggi silenzio elettorale, domani il voto.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online