Sant’Antimo: sputi e botte a genitori e sorella, arrestato 38enne

SANT’ANTIMO- Sputi, percosse e minacce contro genitori e sorella: arrestato un 38enne di Sant’Antimo. I carabinieri di Sant’Antimo hanno dato esecuzione alla misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Sant’Antimo e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle parti offese emessa dal giudice per le indagini preliminari di Napoli Nord a carico di un 38enne ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, sulla base della denuncia sporta dalla sorella 36enne. I militari hanno accertato che, verosimilmente a causa della sua dipendenza dall’alcol, negli ultimi anno era solito chiedere con violenza e minacce denaro, sia alla sorella che ai genitori di 67 e 68 anni, entrambi malati e con scarse risorse economiche, assoggettandoli inoltre a costanti violenze psicologiche e fisiche (sputi, percosse e umiliazioni di altro tipo). L’indagato è stato diffidato ad abbandonare l’abitazione dei genitori e il Comune di Sant’Antimo e pertanto si è trasferito presso l’abitazione di conoscenti.

Print Friendly, PDF & Email