Ad Avella il concerto di Mino Lanzieri e Reuben Rogers al Teatro Biancardi

Imperdibile appuntamento ad Avella presso il Teatro Biancardi il prossimo 17 novembre alle ore 21, dove   uno dei più interessanti e prolifici chitarristi della moderna scena jazz italiana, Mino Lanzieri, insieme a una stella del jazz internazionale, Reuben Rogers, saranno uniti per dar vita ad uno spettacolo di presentazione del nuovo album “Endless”. Una collaborazione che dura da anni, quella tra i tre musicisti, e che ha portato nel tempo ad una grande conoscenza reciproca che sfocia in un interplay profondo ed avvincente. Oltre la singola etichetta di Jazz, questo progetto si arricchisce di diverse influenze come la musica sudamericana, il country e la musica classica che, grazie allo stile unico dei due capiscuola americani, confluiscono in arrangiamenti e brani inediti dal sound riconoscibile e mai scontato. Un evento eccezionale dedicato a tutti gli amanti del genere e non solo, che finalmente potranno assistere dal vivo alle esclusive performance di un trio di caratura mondiale.

Fin da giovanissimo e dai primi esordi nella scena jazz campana, Mino Lanzieri è stato riconosciuto come uno dei più interessanti talenti emersi negli ultimi anni. Nel 2006 viene pubblicato il primo album “Things I See” , di cui Lanzieri è sia il compositore che l’arrangiatore. L’album è co-prodotto e distribuito dalla famosa etichetta tedesca YVP, e verrà definito dalla critica specializzata “Una celebrazione in chiave moderna del linguaggio del jazz”. Nel 2007 si trasferisce negli Stati Uniti dove, tra Boston e New York ha modo di studiare, suonare e confrontarsi con alcuni dei più grandi nomi del jazz: Reuben Rogers, Gene Jackson, Mike Stern, Jonathan Kreisberg, Ari Hoenig e tanti altri. Nel 2011 viene pubblicato il suo secondo disco da leader “The Alchemist”, di cui Lanzieri è sia compositore sia arrangiatore. L’album riceve numerosi consensi dal pubblico e dalla critica specializzata e inserito nella Top100 delle migliori pubblicazioni discografiche del 2011 (Jazz.It Magazine). Inoltre negli anni seguenti realizza vari album sia come co-leader sia sideman ed il suo nome viene inserito nel “Dizionario del jazz italiano” di Flavio Caprera. Nel 2017 viene pubblicato il suo terzo album come leader “ Endless” per l’etichetta Filibusta Records, disco realizzato in trio, ancora una volta accompagnato dalla ritmica stellare ed esclusiva composta da Reuben Rogers e Gene Jackson.

 

Pieno di groove e spirito dalla nascita, Reuben Rogers ha unito il calypso e ritmi reggae delle sue native Isole Vergini con i suoni gospel della chiesa e la libertà e improvvisazione del jazz, per creare un’alchimia unica che lo avrebbe reso uno dei bassisti più caratteristici del jazz moderno. La sua versatilità e padronanza del basso sia acustico che elettrico lo ha portato a collaborare con alcuni di gli artisti più famosi della musica, tra cui Charles Lloyd, Wynton Marsalis, Joshua Redman, Tomasz Stanko, Marcus Roberts, Nicholas Payton, Mulgrew Miller, Jackie McLean e Dianne Reeves, e innumerevoli altri. Negli ultimi due decenni è stato presentato in oltre 100 registrazioni (inclusa la sua unica pubblicazione come leader, il Sessione all-star del 2006 “Things I am”) e innumerevoli tour internazionali.

 

 

 


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com