Melito, donna assassinata in casa: fermato il marito, è un affiliato al clan

Una donna di 33 anni è stata uccisa in casa a Melito di Napoli. I carabinieri sono intervenuti d’urgenza in via Papa Giovanni XXIII dopo una segnalazione al 112 di colpi d’arma da fuoco. Una volta sul posto, hanno accertato che al quinto piano della palazzina, al civico 49, era deceduta una 33enne incensurata.  Il marito della donna, affiliato a un clan di Secondigliano, è stato fermato subito dopo: ha chiamato il suo avvocato dichiarando la volontà di costituirsi per l’omicidio. La coppia aveva due figli: una ragazzina di 14 anni e un maschio di 7 anni. Viveva in un complesso di edilizia popolare non lontano dal centro storico di Melito di Napoli.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com