Attori “sfidano” il covid 19, il sipario si alza in streaming

CIMITILE (Nello Lauro – Il Mattino.it) – Un “nuovo” teatro per battere il covid-19. Uno streaming per cercare di rialzare almeno online il sipario. E’ l’idea  di Gianmarco Crò, 26enne attore originario di Cimitile con un curriculum che vanta una collaborazione anche con Vincenzo Salemme. Il prossimo 27 dicembre Crò debutterà al teatro “delle Muse” di Roma con lo spettacolo “Te (ed) Io”, di cui è anche autore e regista, insieme all’attrice Rausy Giangarè. Un atto unico che ruota intorno alla vita di una coppia alle prese con una improvvisa crisi di identità. L’appuntamento è alle 20 e sarà possibile assistere collegandosi al link che la produzione invierà a coloro che aderiranno all’iniziativa facendo una donazione di almeno cinque euro (https://paypal.me/pools/c/8uNHO2kHsx). “Un modo per sostenere il teatro in questo difficile momento ma soprattutto per tenere i riflettori accesi su un settore che ha subito un brusco stop”. spiega Gianmarco Crò.  “Non sappiamo ancora quando potremo di nuovo andare in scena ed immaginare un Natale senza la componente artistica per noi attori è terribile. Ecco quindi la scelta di portare il teatro nelle case delle persone offrendo loro un’ alternativa – aggiunge l’attore – con la possibilità di rivivere, seppur in piccola parte, l’atmosfera del palcoscenico. Una scommessa carica di responsabilità per chi, come me, ha deciso di investire su un progetto in piena autonomia, consapevole dei rischi a cui va incontro soprattutto in termini economici. Già altri colleghi hanno sperimentato in questo periodo lo streaming ma, il più delle volte, dietro c’era una macchina organizzativa ben consolidata. Oggi – continua – mi ritrovo a ricoprire da solo tutte le figure. Mi auguro che il pubblico apprezzerà premiando il coraggio di chi non si arrende a vedere il sipario chiuso”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online