Camorra, droga e armi: maxi blitz dei carabinieri, 17 misure cautelari

Questa mattina i carabinieri del comando provinciale di Napoli, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale di Napoli su richiesta della locale direzione distrettuale Antimafia, a carico di 17 persone (di cui 14 destinatari di misura in carcere, una di arresti domiciliari e 2 di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria), poichè gravemente indiziati, a vario titolo, di “favoreggiamento personale aggravato dal metodo e dalle finalità  mafiose”, “associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti” e “detenzione abusiva di armi comuni e da guerra”. L’operazione è scattata a Napoli, Benevento, Acerra, Pomigliano d’Arco, Castello di Cisterna, Casamarciano, Castel Volturno e Liscate (Milano).

L’indagine, condotta dai carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna sotto la direzione della Dda di Napoli, era stata originariamente avviata a seguito della latitanza di Salvatore Calabria, esponente apicale del clan camorristico “De Sena” operante ad Acerra. L’uomo, resosi irreperibile all’indomani della condanna all’ergastolo e dell’emissione nei suoi confronti della misura cautelare della custodia in carcere in relazione all’omicidio di Giovanni Sodano, alias “o ciucciaro”, vittima di agguato camorristico avvenuto ad Acerra il primo dicembre 1996 (già  esponente di vertice del contrapposto clan “Mariniello” di Acerra), veniva infine tratto in arresto nel marzo del 2015; era stato infatti individuato a Roma, mentre si trovava seduto ad un tavolino di un bar, in possesso di una carta d’identità  e di una tessera sanitaria contraffatte nonchè di 4 telefoni cellulari e altrettante schede sim fittiziamente intestate ad altre persone.

La quasi totalità delle utenze telefoniche impiegate dagli indagati erano intestate a cittadini extracomunitari, evidentemente al fine di eludere indagini che gli stessi ritenevano di poter subire a proprio carico da parte delle forze dell’ordine. Tuttavia, gli accertamenti svolti hanno permesso di identificare gli effettivi utilizzatori dei telefoni.

Le indagini, oltre a consentire di assicurare alla giustizia il latitante e di individuare le persone che, con ruoli diversificati, avevano fornito supporto logistico ed economico al fine di agevolarne l’irreperibilità , hanno permesso anche di disarticolare due distinte organizzazioni criminali dedite al traffico di cocaina e crack, attive principalmente nei comuni di Pomigliano d’Arco ed Acerra.

ELENCO ARRESTATI:

1. AFFINITO Ciro, alias “Ciruzz nas e cane”, nato il 19.04.1975, censurato, in atto sottoposto per altra causa agli arresti domiciliari, destinatario di custodia cautelare in carcere;
2. BORRELLI Esterina, nata il 09.11.1981, incensurata, attualmente in stato di libertà, destinataria di custodia cautelare in carcere;
3. COLUCCI Antonio, nato il 19.07.1964, censurato, attualmente in stato di libertà, destinatario di obbligo di presentazione alla p.g.;
4. DE FALCO Stefano, nato il 07.12.1981, censurato, attualmente in stato di libertà, destinatario di custodia cautelare in carcere;
5. DI MONDA Annibale, nato il 10.01.1966, censurato, attualmente in stato di libertà, destinatario di custodia cautelare in carcere;
6. FERRETTI Aniello, nato il 21.04.1984, censurato, attualmente in stato di libertà, destinatario di custodia cautelare in carcere;
7. FERRETTI Salvatore, nato il 13.12.1977, censurato, in atto detenuto per altra causa presso la casa circondariale di Benevento, destinatario di custodia cautelare in carcere;
8. MINGIONE Monica, alias “Munacella” nata il 07.03.1981, censurata, attualmente in stato di libertà, destinataria di custodia cautelare in carcere;
9. NATALE Franco, alias “Zio Frank” o “Francuccio”, nato il 08.08.1963, censurato, attualmente in stato di libertà, destinatario di custodia cautelare in carcere;
10. PANICO Salvatore, alias “o merdill”, nato il 12.02.1979, censurato, attualmente in stato di libertà, destinatario di custodia cautelare in carcere;
11. PORRICELLI Sabatino, nato il 31.10.1956, censurato, attualmente in stato di libertà, destinatario di custodia cautelare in carcere;
12. PETRELLA Francesco, nato il 06.03.1978, censurato, attualmente in stato di libertà, destinatario di obbligo di presentazione alla p.g.;
13. RUOCCO Pasquale, nato il 22.04.1991, censurato, attualmente in stato di libertà, destinatario di custodia cautelare agli arresti domiciliari;
14. SARACO Alfonso, nato il 06.08.1984, censurato, attualmente in stato di libertà, destinatario di custodia cautelare in carcere;
15. SIRIGNANO Giuseppe, alias “sacchetto”, nato il 05.10.1977, censurato, in atto detenuto per altra causa presso la casa circondariale di Napoli – Poggioreale, destinatario di custodia cautelare in carcere;
16. TORTORA Vito, alias “O professore”, nato il 24.10.1979, censurato, attualmente in stato di libertà, destinatario di custodia cautelare in carcere;
17. ZUCARO Sonia, nata il 31.10.1975, censurata, attualmente in stato di libertà, destinataria di custodia cautelare in carcere.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online