Nola, un “fiore per Therasia”: il dolce che aiuta la lotta contro il cancro al seno

Ultimi giorni per acquistare il “fiore per Therasia”, il dolce di mandorle che trova ispirazione nella figura di Therasia, la moglie di San Paolino a cui è dedicata la Festa dei Gigli di Nola.
L’iniziativa, organizzata per il secondo anno consecutivo dall’associazione “United for Life” presieduta da Angela Carbone e realizzata dal pastrychef Raffaele Nappi della pasticceria Coco’s con sede a Nola e a Comiziano, è finalizzata a raccogliere fondi per la prevenzione del tumore al seno ed in particolare a realizzare progetti in favore della Breast Unit dell’ospedale Cardarelli di Napoli, polo di eccellenza del Sud d’Italia per la cura del cancro al seno, con cui il sodalizio nolano collabora.
Per tutto il mese di giugno il dolce al limone, a forma di cuore, è andato a ruba e questa è l’ultima settimana per poterlo acquistare con un contributo di soli 13 euro.
“Un dolce di speranza che vuole ricordarci l’importanza della prevenzione – dichiara Angela Carbone – da anni portiamo avanti questa campagna di sensibilizzazione nei confronti delle donne e, nonostante la pandemia, siamo riusciti a garantire screening gratuiti in città e a portare avanti progetti come quello per le pazienti della Breast Unit dell’ospedale Cardarelli di Napoli alle quali abbiamo donato reggiseni post operatori.
Non ci fermiamo – aggiunge – siamo già al lavoro per i prossimi impegni che guardano al futuro con fiducia, consapevoli dell’importante mission che abbiamo sposato ed ogni sorriso donato è per noi fonte di grande gioia. Ringrazio le tante persone che anche stavolta ci hanno appoggiato”.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online